Schumacher rilancia la sfida

Il fenomeno di Kerpen smentisce le indiscrezioni sul suo ritiro e ammette che potrebbe continuare oltre il 2012

Schumacher rilancia la sfida

di Valerio Verdone

07 maggio 2010

Il fenomeno di Kerpen smentisce le indiscrezioni sul suo ritiro e ammette che potrebbe continuare oltre il 2012

L’aria europea ha fatto bene a Schumi che non vede l’ora di mettere le ruote in pista per rispondere ai suoi detrattori e dimostrare a tutti che è ancora il pilota di una volta. Il sette volte campione del mondo non vuole neanche prendere in considerazione l’ipotesi di un ritiro anticipato e intende onorare fino in fondo il suo contratto con la Mercedes.

“Ho un contratto triennale con la Mercedes e lo rispetterò e in questi anni riusciremo a toglierci delle soddisfazioni”. Parole dal significato inequivocabile che la dicono lunga sulle intenzioni del kaiser per nulla intimorito dalle prestazioni di uno scomodo compagno di squadra come Rosberg. “Nico Rosberg ha fatto un buon lavoro ma penso a me stesso, a lavorare per tornare grande e far crescere questa Mercedes”.[!BANNER]

Ma non è tutto, Schumi ammette che potrebbe continuare anche alla scadenza del contratto che lo lega alla squadra della Stella a Tre Punte e non esclude l’ipotesi di un rinnovo. “Il mio contratto scade nel 2012 ma non chiudo le porte a un possibile rinnovo e nemmeno la Mercedes lo fa. Sono giovane ma non sarò eterno, credo di essere in grado di capire quando sarà l’ora di smettere e lo farò prima che arrivi quel momento”. Insomma, Schumacher rilancia e afferma convinto: “arriverò dove voglio arrivare“.