La FIA riammette Briatore dal 2013

C'era da scommetterci, pace fatta tra la Federazione Internazionale dell'Automobile e l'ex team principal della Renault, Briatore

Si conclude con un accordo la lunga storia processuale che ha visto coinvolti Flavio Briatore e la FIA in merito ai fatti del Crashgate: ovvero l'incidente pilotato di Piquet nella gara di Singapore 2008 che spalancò le porte della vittoria a Fernando Alonso. Nulla di fatto dunque per i detrattori dell'ex team principal Renault, che aveva rischiato di essere radiato a vita dal circus anche per aver osteggiato a gran voce l'ex presidente della FIA Max Mosley.

Dopo aver ammesso le proprie responsabilità nella vicenda e aver presentato le scuse di rito alla Federazione, Briatore è stato riammesso a far parte del mondo della F1 dopo il 31 Dicembre 2012. Fino ad allora rimarrà un osservatore di lusso e avrà tempo per meditare sul suo ritorno.

"Il presidente della FIA ha considerato che sia nel miglior interesse della Federazione di non permettere il protrarsi di queste dispute legali - si apprende da un comunicato ufficiale -  che sono state alimentate da una grande risonanza mediatica e, senza badare al risultato, sono pregiudiziali nei confronti dell'immagine della FIA stessa e degli sport motoristici, e perciò vuole accettare questo accordo risolutivo, con lo scopo di porre fine alla questione".

Alla fine, dopo il clamore della sentenza iniziale, la punizione esemplare per Briatore è venuta meno, e la F1 ritroverà al più presto uno dei personaggi più schietti del circus iridato. Un uomo che non ha paura di ammettere quello che pensa e che ha non ha avuto il minimo timore nel definire Jenson Button un paracarro.

Se vuoi aggiornamenti su LA FIA RIAMMETTE BRIATORE DAL 2013 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 13 aprile 2010

Vedi anche

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

La Rossa è stata superiore in tutto, in velocità e in gestione di gara. Hamilton grande sconfitto, Bottas eletto "secondo". Male le Red Bull.

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

Comandano i soliti tre top team: si battagliano a suon di millesimi, ma il risultato non cambia. In gara sarà ancora una super sfida per la vittoria.

Hyundai i30 N, pronta per la 24 Ore del Nurburgring

Hyundai i30 N, pronta per la 24 Ore del Nurburgring

La versione quasi definitiva della Nuova i30 N parteciperà alla 24 Ore del Nurburgring anticipando il debutto della versione di serie.