La Maserati Quattroporte debutta nel Superstars

La berlina modenese al debutto nelle competizioni. Parteciperà al Superstars 2009 con l'esperto Andrea Chiesa al volante

New-entry di prestigio nel Campionato Supestars 2009. Si tratta dello Swiss Team, pronto a portare al debutto assoluto nella categoria la Maserati Quattroporte affidandola ad un pilota di grande valore che risponde al nome di Andrea Chiesa.

Una sfida del tutto inedita per la squadra di Lugano che fa capo a Guido Bonfiglio, fondata alla fine del 2008 ma con un background ventennale nell'ambito delle competizioni automobilistiche, che punta a schierare anche una seconda auto nel corso di questa stagione mettendo in campo uomini di provata esperienza.

Tra questi il capo meccanico Giovanni Albertin, preparatore rally fin dalla prima metà degli anni '70, quindi coinvolto con vari ruoli di responsabilità nel Ferrari Challenge e nelle serie Granturismo in Italia e all'estero.

"Il nostro è un programma triennale, principalmente supportato dallo sponsor E-Light - ha spiegato Guido Bonfiglio -. La scelta di partecipare al campionato Superstars scaturisce anche dal fatto che in questa categoria il pubblico è direttamente coinvolto, poichè è portato ad identificare la propria auto di ogni giorno con quelle presenti in pista. L'idea è, dopo le prime gare, di schierare anche una seconda vettura. Abbiamo optato per la Quattroporte spinti dal blasone della Maserati, anche se dovremo lavorare fin da subito sulla ridistribuzione e riduzione dei pesi. La Sadev sta sviluppando appositamente per noi un cambio sequenziale e contiamo di svolgere i primi test a inizio aprile".

Andrea Chiesa, classe 1964, in F.1 ha disputato tre Gran Premi con la Fondmetal-Ford nel 1992, ma vanta anche un glorioso passato in F.3 (in cui si è distinto nel 1987 diventando vice-campione italiano) ed in F.3000, militandovi per tre stagioni e vincendo nell'89 il Gran Premio del Mediterraneo sul tracciato di Pergusa.

Lasciate le monoposto, in tempi più recenti si è laureato Campione Italiano N-GT nel biennio 2004-2005 ed ha preso anche parte a diverse edizioni della 24 Ore di Le Mans. Il motore della Maserati Quattroporte, un 4.200 cc V8 anteriore è in grado di sviluppare circa 450 Cv in versione "racing".

Il peso, senza l'handicap previsto per l'utilizzo del cambio sequenziale (un Sadev posto nella parte posteriore della vettura), è di 1430 kg. Le gomme utilizzate sono le Pirelli, come da regolamento, mentre la carrozzeria per una precisa scelta rispecchia quasi "in toto" quella della versione di serie con alcune piccole varianti aerodinamiche. In casa Swiss Team si sta già lavorando a ritmi serrati sull'assemblaggio della prima Maserati Quattroporte. L'appuntamento tra poco più di un mese, quando la squadra svolgerà le prime sessioni di prove in vista del primo round di Imola del 19 aprile.

Se vuoi aggiornamenti su MASERATI QUATTROPORTE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 27 febbraio 2009

Altro su Maserati Quattroporte

Maserati Quattroporte MY 2017: primo contatto
Ultimi arrivi

Maserati Quattroporte MY 2017: primo contatto

Estetica rivista e tante novità tecnologiche per l’ammiraglia del Tridente.

Maserati Quattroporte restyling: l’ammiraglia si rinnova
Anteprime

Maserati Quattroporte restyling: l’ammiraglia si rinnova

La Casa del Tridente aggiorna la Maserati Quattroporte con una nuova estetica e la farcisce di dispositivi di aiuto alla guida.

Maserati Quattroporte by Novitec Tridente
Tuning

Maserati Quattroporte by Novitec Tridente

Particolari in carbonio e più CV sotto il cofano per il tuning sull’ammiraglia Maserati.