Alonso non teme la concorrenza

Nonostante le prestazioni delle Red Bull e il primato in classifica guadagnato da Felipe Massa, Alonso è ottimista

Nonostante le prestazioni delle Red Bull e il primato in classifica guadagnato da Felipe Massa, Fernando Alonso guarda con ottimismo alla stagione e risponde per le rime all'ingombrante compagno di squadra. "Dopo solo tre gare non importa chi è il leader".

Infatti, già dal prossimo Gran Premio, in Cina, il campione spagnolo è intenzionato a recuperare punti preziosi in ottica mondiale e non appare per nulla intimorito nemmeno dal confronto con le monoposto austriache. "Mi sento molto bene e sono fiducioso, se avrò un altro fine settimana normale come quello di Sakhir, sono convinto che potrò recuperare il primato in classifica". In riferimento alle Red Bull e alla gara della Malesia ha aggiunto: "senza di noi non hanno avuto difficoltà da affrontare per vincere, magari in Cina saremo lì a lottare con loro".

Insomma, la gara di Sepang ormai appartiene al passato, anche se Alonso sottolinea: "è stata la migliore gara della mia vita". "Non ho mai fatto un gran premio così - ha aggiunto lo spagnolo - dovendo adattare il mio stile di guida così tanto e girando comunque su tempi ragionevoli".

Se vuoi aggiornamenti su ALONSO NON TEME LA CONCORRENZA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 07 aprile 2010

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.