F1: quest’anno la Safety Car è la SLS AMG

Va in pensione la SL63 AMG,a cui era affidata la sicurezza in pista nelle ultime due stagioni. Ora è la volta della SLS AMG

F1: quest'anno la Safety Car è la SLS AMG

di Francesco Giorgi

26 febbraio 2010

Va in pensione la SL63 AMG,a cui era affidata la sicurezza in pista nelle ultime due stagioni. Ora è la volta della SLS AMG

Se continua così, la Safety Car rischia di essere l’auto più ammirata in F1. Dopo due stagioni nelle quali il ruolo di vettura-staffetta è stato coperto dalla SL63 AMG, da quest’anno la sicurezza nella massima Formula sarà affidata aalla Mercedes SLS AMG.

La supercoupé di Affalterbach, che rinnova il sodalizio fra la Mercedes e la sicurezza nei GP, sarà guidata da Bernd Maylander, il pilota tedesco che dal 2000 è driver della safety car. Al suo fianco ci sarà l’operatore della FIA Peter Tibbetts.

Il compito della Safety Car è di entrare in circuito ogni volta che, per motivi di sicurezza, si richieda la necessità di far percorrere alle monoposto uno o più giri ad andatura moderata, in modo da permettere al personale di servizio in pista il ripristino delle condizioni ottimali per riprendere la gara.

Tutto questo, però, mantenendo una media non troppo bassa sul giro, per evitare un eccessivo raffreddamento di freni e pneumatici delle monoposto e, di converso, evitare il rischio che i motori delle vetture in gara si surriscaldino.[!BANNER]

Un ruolo che le GT della Casa della Stella a tre punte “rivedute e by AMG non hanno difficoltà a sostenere. Nel caso della SLS AMG poi, questo è fuori discussione: la “due posti” di Affalterbach, equipaggiata con il V8 da 6,3 litri e 571 CV, risulta la safety car più potente di sempre. Anche della SL63 AMG da 525 CV utilizzata nelle ultime due stagioni di F1.

Per quest’ultima, in ogni caso, il pensionamento è solo parziale. La versione station wagon continuerà a essere utilizzata in pista in qualità di Official F1 Medical Car.