Briatore rimarrà lontano dal circus iridato

La Formula Uno rimarrà senza Briatore ancora a lungo. A meno che, secondo le solite incontrollate voci di corridoio, venga ingaggiato da Ferrari

Dopo la sentenza dei giorni scorsi, Flavio Briatore è tornato a parlare ai microfoni rilasciando dichiarazioni al vetriolo verso Max Mosley e ribadendo la sua estraneità al Crashgate. "Spero che la mia sentenza contribuisca a cambiare le cose dopo la dittatura di Mosley, ma la Formula Uno starà senza di me ancora a lungo. La mia è stata una vicenda strana, nella quale non ero coinvolto, e ho vinto su tutta la linea. L'ex Presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile è un personaggio a cui piace punire la gente".

Parole dirette e affilate, come le accuse della FIA dopo le rivelazioni tardive di Piquet Jr. "Qualcuno ha perso la testa - ha continuato l'ex Team Manager Renault - quando è nata la FOTA, ma sono sicuro che presto o tardi tornerà una F1 in cui i 10 super team si combattono l'un l'altro senza vantaggi".

In attesa che il tanto auspicato equilibrio contribuisca ad aumentare lo spettacolo della massima formula, il muretto box rimarrà orfano di uno dei personaggi più schietti del circus: a meno che i rumors riguardanti l'ingaggio di Briatore alla Ferrari come superconsulente non abbiano qualche fondamento di verità.

Se vuoi aggiornamenti su BRIATORE RIMARRÀ LONTANO DAL CIRCUS IRIDATO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 13 gennaio 2010

Vedi anche

F1: Bernie Ecclestone lascia il Circus

F1: Bernie Ecclestone lascia il Circus

Al suo posto Chase Carey dopo un’operazione costata 7,5 miliardi di euro alla Liberty Media

Mondiale Rally 2017: a Montecarlo vince Ogier

Mondiale Rally 2017: a Montecarlo vince Ogier

Il campione del mondo in carica passa alla Ford e trionfa al debutto.

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.