2010: l’anno della Le Mans Cup

I prototipi della LM P1,la classe regina delle gare di durata, si sfideranno in un nuovo campionato. Già assicurata la presenza dell’Audi

2010: l'anno della Le Mans Cup

di Francesco Giorgi

11 dicembre 2009

I prototipi della LM P1,la classe regina delle gare di durata, si sfideranno in un nuovo campionato. Già assicurata la presenza dell’Audi

Novità in vista nel settore delle gare di durata: nel 2010 le vetture della LM P1, la “classe regina” della Le Mans Series, si sfideranno in una nuova serie: la Intercontinental Le Mans Cup.

Il campionato, che si avvale, come l’altro collaudato trofeo, dell’organizzazione dell’ACO (l’Automobile Club de l’Ouest, che già gestisce la macchina organizzativa della 24 Ore di Le Mans), si articolerà su tre degli appuntamenti più prestigiosi nel panorama internazionale.

Le gare scelte a far parte della Intercontinental Le Mans Cup sono la 1.000 Km di Silverstone, in programma il 13 settembre (e ultimo appuntamento stagionale della Le Mans Series), la Petit Le Mans di Road Atlanta (10 Ore che conclude la American Le Mans Series) e, a novembre, una gara che fa parte della Asian Le Mans Series, con circuito ancora da definire.[!BANNER]

I Team che decidono di prendere parte al campionato (fra questi l’Audi, che ha già comunicato la propria presenza, con tre R15TDI gestite dal Team Joest) dovranno iscriversi entro la fine di febbraio e partecipare ad almeno cinque gare della Le Mans Series, comprese le tre gare della Intercontinental Le Mans Cup.

Si tratta di un campionato di transizione, in attesa di conoscere (con ogni probabilità a marzo) il regolamento della serie che si disputerà dal 2011 e si articolerà su sei prove.