Marco Melandri correrà nella Speedcar Series

Il pilota ravennate al debutto sul circuito internazionale di Losail

Marco Melandri prenderà parte al terzo appuntamento della Speedcar Series, la serie stock car che vede impegnati numerosi ex della Formula 1, sul circuito di Losail, in Qatar, nel weekend dal 12 al 14 febbraio.

L'ex campione del mondo di motociclismo della classe 250 correrà al fianco dell'ex pilota di F1 e DTM Heinz Harald Frentzen con l'auto numero 33 del team italiano Lavaggi.

Per Melandri la corsa di Losail rappresenta di fatto la prima vera esperienza a bordo di una vettura da corsa in una competizione internazionale. Nel 2006, in occasione del Motor Show di Bologna, aveva preso parte a una gara fra vetture di serie.

Sebbene quindi si tratti di un battesimo in una competizione per quattro ruote, per non sfigurare, Macio dovrà far leva sulla sua conoscenza del tracciato del Qatar dove ha gareggiato più volte in MotoGP.

La corsa, che vedrà coinvolti 7 team e 14 piloti, si svolgerà interamente in notturna. Alla competizione prenderanno parte anche piloti del calibro di Jacques Villeneuve, Jean Alesi,  Gianni Morbidelli, Johnny Herbert e Vitantonio Liuzzi

Se vuoi aggiornamenti su MARCO MELANDRI CORRERÀ NELLA SPEEDCAR SERIES inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 10 febbraio 2009

Vedi anche

Alpine A470: ecco le nuove LMP2 per il Mondiale Endurance 2017

Alpine A470: ecco le nuove LMP2 per il Mondiale Endurance 2017

Le "barchette" Alpine n. 35 e 36 dovranno difendere i titoli Costruttori e Piloti LMP2 conquistati nel 2016. Appuntamento a Monza il prossimo weekend.

Formula E: anche DS è fra i costruttori ufficiali

Formula E: anche DS è fra i costruttori ufficiali

Dal 2018 – 2019 l’elenco di Case costruttrici coinvolte in prima persona nel campionato per monoposto elettriche vedrà anche DS Automobiles.

DIRETTA F.1 GP di Melbourne, vince la Ferrari, vince Vettel

DIRETTA F.1 GP di Melbourne, vince la Ferrari, vince Vettel

Dominio rosso con Vettel sulle due Mercedes, Kimi quarto. Sarà un mondiale più equilibrato?