GP di Cina, qualifiche: la Ferrari vola ancora

Bella qualifica in Cina, che riconferma la lotta tra Ferrari e Mercedes. Tra giri al limite e un crash spettacolare di Giovinazzi, la Formula 1 torna spettacolare.

GP di Cina, qualifiche: la Ferrari vola ancora

di Francesco Parente

08 aprile 2017

Bella qualifica in Cina, che riconferma la lotta tra Ferrari e Mercedes. Tra giri al limite e un crash spettacolare di Giovinazzi, la Formula 1 torna spettacolare.

Via con la Q1! Iniziano le qualifiche ufficiali del GP di Cina; nelle uniche prove libere disputate le prime due posizioni sono state occupate dalle Rosse di Maranello! Scende subito in pista il nostro Giovinazzi e rifila 4 decimi al compagno di squadra, intanto in casa Red Bull i tecnici ancora lavorano sulla monoposto di Ricciardo. Hamilton si mette in testa alla classifica con gomma rossa, Grosjean si gira sul rettilineo fronte box, le Ferrari invece con gomma gialla si piazzano al primo posto con Vettel e al terzo con Kimi…super giro di Seb che rifila quasi 3 decimi ad Hamilton. Gli altri: quarto Bottas, poi Massa, Kvyat, Hulkenberg, Alonso e Sainz. Intanto si ritira Verstappen per un problema tecnico: l’olandese è furioso! Buono il tempo di Stroll, quinto, che cancella i fantasmi dei test di Barcellona e la prestazione di Melbourne. Intanto Verstappen rientra in pista ma fa il 17° tempo, mentre il compagno di squadra ha fatto il sesto tempo. Attenzione! Bandiera Rossa…Giovinazzi fa un incidente incredibile all’uscita dell’ultima curva che immette sul rettilineo fronte box. Vanno fuori Vandoorne, Grosjean, Palmer, Verstappen e Ocon.

Si riparte con la Q2! Stavolta Kimi monta gomma rossa, stessa cosa per Hamilton. Pian piano escono tutti i big…Vettel fa il primo tempo, separato di 15 millesimi da Hamilton, poi Bottas e Raikkonen. Subito dopo Ricciardo, Stroll, Kvyat, Sainz, Perez e Hulkenberg. Massa però si è appena lanciato e fa segnare un buon sesto tempo dietro tutti i big. Alonso lotta per rientrare tra i primi 10, ma si posiziona solo 11°. Adesso partirà l’ultimo atto di questa Q2! Hulkenberg sta tirando forte ed è al limite, per lui sesto tempo, Kvyat ottavo, ma Perez lo scavalca, ce la fa anche Stroll e vanno fuori Sainz, Magnussen, Alonso, Ericsson e ovviamente Giovinazzi che non ha potuto girare in questa sessione.

Q3 aperta! Lewis Hamilton scende subito in pista. Sta tirando tantissimo, controlla un traversone e si mette davanti a tutti, ora arriva Raikkonen, quarto dietro Bottas perché Vettel si mette dietro Lewis a poco meno di due decimi. Ricciardo quinto, poi Hulkenberg, Massa, Kvyat, Perez e Stroll. Hulkenberg scende dalla monoposto, non si giocherà la seconda chance e preserva le gomme; tutti gli altri vanno dentro! Hamilton cattivo come sempre, ma Bottas va forte, Lewis risponde come si deve e fa un gran giro, secondo Bottas, ma arriva Vettel che fa il secondo tempo a meno di due decimi da Hamilton. Quarto Kimi, poi Ricciardo, Massa, Hulkenberg, Perez, Kvyat e Stroll.