F1, test Montmelò: Mercedes e Hamilton su tutti

Il tre volte campione mondiale apre la seconda giornata di prove nuovamente al primo posto. In seconda posizione c’è la Ferrari di Raikkonen.

F1, test Montmelò: Mercedes e Hamilton su tutti

di Francesco Giorgi

28 febbraio 2017

Il tre volte campione mondiale apre la seconda giornata di prove nuovamente al primo posto. In seconda posizione c’è la Ferrari di Raikkonen.

Mercedes pigliatutto. La seconda giornata di test sul tracciato di Montmelò per le nuove monoposto F1 si è aperta come si era conclusa ieri: ovvero con la superiorità dell'”armata d’argento”. Se nel primo giorno di test il tre volte campione del mondo Lewis Hamilton aveva macinato 152 tornate senza il minimo problema, nella frazione del mattino di oggi il copione si è pressoché ripetuto: 66 giri (quanti, cioè, ne conta il GP di Catalunya) portati a termine in tutta tranquillità, e in condizioni meteo maggiormente impegnative rispetto a ieri (temperature più fredde e mattinata più ventosa).

Di rilievo, per la prima guida Mercedes, il giro – record fatto segnare stamattina: 1’20″983, quasi otto decimi più rapido del miglior giro registrato ieri (1’21″765) e miglior giro di sempre (il primato precedente, nell’attuale assetto del circuito catalano, spettava a Kimi Raikkonen: 1’21″670 ottenuto nel 2008).

Il paragone con il giro più veloce del 2016 (1’22″765) è indicativo del progresso, in termini di grip e velocità media – al quale sono giunte le monoposto della massima Formula dopo le modifiche introdotte dalle nuove regolamentazioni 2017 (pneumatici più grandi, [glossario:aerodinamica] rivisitata).

Il primato di Lewis Hamilton nella sessione del mattino di questa seconda giornata di test pre – campionato a Montmelò è stato ottenuto con le Pirelli supersoft (gli pneumatici maggiormente prestazionali).

Proprio Kimi Raikkonen, sulla debuttante Ferrari SF70H, ha terminato la prima sessione di prove al secondo posto: per l’esperto finlandese, il distacco da Hamilton è di quasi due secondi (1″848). 

Al terzo posto ha concluso Esteban Ocon: il distacco fatto segnare dal driver della Force India è 2″062; da segnalare, tuttavia, il miglioramento (quasi un secondo) rispetto a ieri.

Più opaca la prestazione fatta segnare da Red Bull e McLaren, non perfettamente a punto: Max Verstappen (quinto) ha portato a termine 31 giri, mentre il debuttante Stoffel Vandoorme – ottavo al termine – ha concluso 29 tornate al volante della McLaren.

 

No votes yet.
Please wait...