Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca

La Casa tedesca svela la sua ultima arma da pista che verrà impiegata nei campionati IMSA e FIA WEC.

Nuova Porsche 911 RSR: immagini ufficiali

Altre foto »

La Casa di Zuffenhausen ha scelto il Salone di Los Angeles 2016 per lanciare la sua nuova sfida nel motorsport, svelando in anteprima mondiale la nuova Porsche 911 RSR. L'inedita variante da corsa della celebre supercar tedesca che verrà impiegata sia nella serie nordamericana  IMSA WeatherTech Sportscar che nel FIA WEC. In quest'ultimo campionato cercherà inoltre di conquistare la celebre  della 24 Ore di Le Mans, dopo un digiuno che dura da più di tre anni, mentre il suo debutto tra i cordoli di una pista arriverà il prossimo gennaio in occasione della 24 Ore di Daytona.

Il tipico design della 911 non deve però ingannare: la RSR  vanta infatti l'uso di telaio, struttura della carrozzeria, concetto aerodinamico, motore e cambio completamente riprogettati. Questa speciale Porsche sfoggia un'enorme ala Aerodinamica regolabile al posteriore - ispirata alle vettura da corsa LMP1 - e un grande Estrattore d'aria, studiati per ottimizzare il livello di Deportanza e di efficienza aerodinamica.

Il propulsore è stato posizionato centralmente rispetto alla sua classica posizione dietro l'asse posteriore in modo da favorire una perfetta distribuzione dei pesi. Il sei cilindri aspirato vanta sempre una  cilindrata di 4.0 litri e sviluppa 510 CV gestiti da una trasmissione sequenziale a sei rapporti con innesti frontali, non manca inoltre un differenziale autobloccante a lamelle con Visco-Lock e la frizione da gara a tre dischi in fibra di carbonio.

La nuova 911 RSR mette a disposizione un sistema anticollisione provvisto di sensore radar, battezzato per l'occasione "Collision Avoidance System". Questo dispositivo risulta abbinato ad uno schermo  integrato nel cruscotto che permette di riconoscere tempestivamente, anche al buio, i prototipi LMP più veloci, evitando così impatti con le altre vetture. Tra le novità troviamo anche una  gabbia di protezione interna completamente riprogettata e  un inedito  sedile da competizione , entrambi sviluppati per aumentare ulteriormente la sicurezza del pilota. Poiché il sedile resta fissato alla vettura, la pedaliera può essere spostata e adattata alla statura del guidatore.

La nuova Porsche 911 RSR è frutto di un costante e certosino lavoro di affinamento effettuato durante lunghi test, come sottolineato da Marco Ujhasi, responsabile progetto GT Works che ha dichiarato: "Completato il primo roll-out a Weissach nel marzo di quest'anno, abbiamo percorso oltre 35.000 chilometri di test sui circuiti dell'Europa e del Nord America, più di quanto abbiamo mai percorso prima nello sviluppo di ogni altra vettura da corsa Porsche GT."

 

Se vuoi aggiornamenti su PORSCHE 911 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 17 novembre 2016

Altro su Porsche 911

Porsche: guida autonoma ma con moderazione
Tecnica

Porsche: guida autonoma ma con moderazione

Anche se la tecnologia sarà sempre più presente, le auto della casa di Zuffenhausen saranno auto da guidare.

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada

Abbiamo guidato la 911 pensata per viaggiare a cielo aperto ed equipaggiata con il nuovo motore turbo.

Porsche 911 Turbo S GT Street R by TechArt
Tuning

Porsche 911 Turbo S GT Street R by TechArt

Ancora più aggressiva: la nuova 911 Turbo S riceve un raffinato corpo vettura in carbonio e numerosi aggiornamenti. E dal 2017 anche un kit da 720 CV.