24 Ore Le Mans 2016, Pole position alla Porsche

La pioggia è stata la protagonista delle seconde e terze qualifiche della 24 Ore di Le Mans. La pole position va alla Porsche 919 Hybrid.

Il maltempo ha colpito il circuito di De la Sarthe durante gli ultimi due turni di qualifiche della 24 Ore di Le Mans 2016. Dopo la pioggia caduta nel pomeriggio, nelle qualifiche 3 i piloti sono riusciti a scendere in pista per un periodo limitato di tempo a causa della troppa acqua in pista. A causa delle condizioni in pista, il direttore di gara ha giustamente deciso di chiudere la pit-lane evitando così possibili incidenti causati dall'acquaplaning. Nella fase finale delle qualifiche i concorrenti sono potuti tornare in pista, non per ottenere il miglior tempo ma per provare il circuito in condizioni difficili.

La pioggia ha quindi confermato i tempi delle qualifiche 1, con la Porsche 919 Hybrid dell'equipaggio Dumas-Jani-Lieb in prima posizione seguita dalla compagna di squadra con l'equipaggio Bernhard-Webber-Hartley. Terza e quarta posizione per le due Toyota TS050 davanti alle Audi R18. Le vetture del team Audi Sport, rispetto alle qualifiche 1, si sono invertite di posizione a causa di un eccessivo consumo di carburante della vettura numero 8 di Di Grassi-Duval-Jarvis. Passando alla categoria LMP2 la pole si conferma all'Oreca numero 26 del team G-Drive, seguita dalle due Alpine A460-Nissan.

Le Ford GT si confermano le più veloci nella categoria GTE-Pro, festeggiando così nel migliore dei modi il rientro alla 24 Ore di Le Mans dopo 60 anni di assenza. Visto la grande differenza di prestazioni tra i test e le qualifiche, le due vetture dell'Ovale Blu potrebbero essere colpite da un nuovo provvedimento di Balance. Nella categoria GTE-AM Robert Bell, del team Clearwater Racing, si è confermato il più veloce a bordo della sua Ferrari.

Griglia di partenza 24 Ore di Le Mans 2016

 

1 - Dumas-Jani-Lieb (Porsche 919) - Porsche - 3'19"733
2 - Bernhard-Webber-Hartley (Porsche 919) - Porsche - 3'20"203
3 - Sarrazin-Conway-Kobayashi (Toyota TS050) - Toyota Gazoo - 3'20"737
4 - Davidson-Buemi-Nakajima (Toyota TS050) - Toyota Gazoo - 3'21"903
5 - Fässler-Lotterer-Tréluyer (Audi R18) - Audi Sport - 3'22"780
6 - Di Grassi-Duval-Jarvis (Audi R18) - Audi Sport - 3'22"823
7 - Tuscher-Imperatori-Kraihamer (Rebellion R-One/AER) - Rebellion - 3'26"586
8 - Prost-Heidfeld-Piquet Jr (Rebellion R-One/AER) - Rebellion - 3'27"348
9 - Trummer-Webb-Kaffer (CLM P1-01/AER) - Bykolles - 3'34"168
10 - Rusinov-Stevens-Rast (Oreca 05-Nissan) - G-Drive - 3'36"605
11 - Cheng-Tung-Panciatici (Alpine A460-Nissan) - Alpine - 3'37"175
12 - Menezes-Lapierre-Richelmi (Alpine A460-Nissan) - Signatech - 3'37"225
13 - Graves-Rao-Merhi (Oreca 05-Nissan) - Manor - 3'38"037
14 - Pew-Negri Jr-Vanthoor (Ligier JS P2-Honda) - Shank - 3'38"837
15 - Dalziel-Derani-Cumming (Ligier JS P2-Nissan) - ExtremeSpeed - 3'39"366
16 - Thiriet-Beche-Hirakawa (Oreca 05-Nissan) - Thiriet By - 3'39"375
17 - Leventis-Watts-Kane (Gibson 015S-Nissan) - Strakka - 3'39"394
18 - Matsuda-Howson-Bradley (Oreca 05-Nissan) - KCMG - 3'39"436
19 - Barthez-Chatin-Buret (Ligier JS P2-Nissan) - Panis Barthez - 3'39"470
20 - Pu-Gommendy-De Bruijn (Oreca 05-Nissan) - Eurasia - 3'40"631
21 - Dolan-Dennis-VanDer Garde (Gibson 015S-Nissan) - G-Drive - 3'40"685
22 - Gonzalez-Senna-Albuquerque (Ligier JS P2-Nissan) - RGR Sport - 3'40"899
23 - Minassian-Mediani-Aleshin (BR01-Nissan) - SMP - 3'41"132
24 - Taittinger-Striebig-Roussel (Morgan-Nissan) - Pegasus - 3'41"285
25 - Sharp-Brown-Van Overbeek (Ligier JS P2-Nissan) - ExtremeSpeed - 3'41"406
26 - Petrov-Shaytar-Ladygin - (BR01-Nissan) - SMP - 3'41"776
27 - Munemann-Hoy-Pizzitola (Ligier JS P2-Nissan) - AlgarvePro - 3'42"088
28 - Rojas-Canal-Berthon (Ligier JS P2-Nissan) - Greaves - 3'42"570
29 - Keating-Bleekemolen-Goossens - (Oreca 03R-Nissan) - Murphy - 3'43"508
30 - Leutwiler-Nakano-Winslow (Oreca 03R-Judd) - RacePerformance - 3'43"590
31 - Capillaire-Maris-Coleman (Ligier JS P2-Judd) - SO24 - 3'44"347
32 - Sausset-Tinseau-Bouvet (Morgan LMP2-Nissan) - SRT41 - 3'45"178
33 - Krohn-Jönsson-Barbosa (Ligier JS P2-Nissan) - Krohn - 3'45"213
34 - Hand-Müller-Bourdais (Ford GT) - Ganassi - 3'51"185
35 - Briscoe-Westbrook-Dixon (Ford GT) - Ganassi - 3'51"497
36 - Bruni-Calado-Pier Guidi (Ferrari 488 GTE) - AF Corse - 3'51"568
37 - Franchitti-Priaulx-Tincknell (Ford GT) - Ganassi - 3'51"590
38 - Pla-Mücke-Johnson (Ford GT) - Ganassi - 3'52"038
39 - Rigon-Bird-Bertolini (Ferrari 488) - AF Corse - 3'52"508
40 - Fisichella-Vilander-Malucelli (Ferrari 488 GTE) - Risi - 3'53"176
41 - Makowiecki-Bamber-Bergmeister (Porsche 911) - Porsche - 3'54"918
42 - Thiim-Sørensen-Turner (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3'55"261
43 - Pilet-Estre-Tandy (Porsche 911) - Porsche - 3'55"332
44 - Stanaway-Rees-Adam (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3'55"380
45 - Lietz-Christensen-Eng (Porsche 911) - Proton - 3'55"426
46 - Gavin-Milner-Taylor (Corvette C7.R) - Corvette - 3'55"848
47 - Mok-Sawa-Bell (Ferrari 458) - Clearwater - 3'56"827
48 - Dalla Lana-Lamy-Lauda (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3'57"198
49 - Al Qubaisi-Heinemeier Hansson-Long (Porsche 911) - Proton - 3'57"513
50 - Cameron-Griffin-Scott (Ferrari 458) - AF Corse - 3'57"596
51 - Perrodo-Collard-Aguas (Ferrari 458) - AF Corse - 3'57"742
52 - Magnussen-Garcia-Taylor (Corvette C7.R) - Corvette - 3'57"967
53 - Yamagishi-Ragues-Belloc (Corvette C7-Z06) - Larbre - 3'58"018
54 - Laursen-Mac-Nielsen (Porsche 911) - Formula Racing - 3'58"760
55 - Ried-Henzler-Camathias (Porsche 911) - KCMG - 3'59"034
56 - Sweedler-Bell-Segal (Ferrari 458) - Scuderia Corsa - 4'00"008
57 - Macneil-Keen-Miller (Ferrari 458) - Proton - 4'00"107
58 - Wainwright-Carroll-Barker (Corvette C7-Z06) - Gulf Racing - 4'01"046
59 - O'Connel-Bryant-Patterson (Aston Martin Vantage) - Team AAI - 4'02"326
60 - Howard-Griffin-Hirsch (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 4'03"148

Se vuoi aggiornamenti su 24 ORE LE MANS 2016, POLE POSITION ALLA PORSCHE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Il pilota della Skoda trionfa davanti ad Andreucci e a Basso.

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

L'equipaggio Vesco-Guerini ha vinto il Gran Premio Nuvolari 2016 conquistando la sua sesta vittoria nella competizione per auto storiche.

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

Nico vince con autorità e si riporta in testa al Campionato. Bella gara di Ricciardo e delle due Ferrari.