Formula 1: settimana decisiva per le qualifiche

Prevista per domani una nuova proposta che sarà discussa dallo Strategy Group

L'avevamo detto, se ne sono accorti tutti i telespettatori e l'hanno sottolineato i piloti, questo nuovo format di qualifiche non fa bene alla Formula 1. Così, dopo il gran premio del Bahrain, dove ha avuto una seconda chance, si appresta ad essere sostituito con un'altra formula.

Giovedì ci sarà una nuova proposta che lo Strategy Group dovrà valutare attentamente e che, se andrà in porto, verrà utilizzata per le altre 19 gare del mondiale. Rumors parlano di una pole position che deriverebbe dalla somma dei 2 migliori tempi maturati dai piloti nel corso delle tre fasi delle qualifiche, ma Jean Todt, a capo della FIA, non ha voluto sbilanciarsi, per cui non ci sono notizie ufficiali in merito.

Comunque Sebastian Vettel, forse deluso anche per via del suo avvio di stagione deludente, è stato categorico, e pare non aver ascoltato gli ammonimenti di Ecclestone dei giorni scorsi: "se si vuole una griglia decisa dal caso, allora è un'idea buona. Ma qui si dovrebbe parlare di corse. Credo sia un'idea schifosa". Queste le sue dichiarazioni rilasciate a Sky

Insomma, ancora polemiche, mentre in pista il tanto atteso duello Mercedes VS Ferrari si è visto poco o niente e, quando c'è stato, è stato favorito dalla partenza sbagliata delle frecce d'argento.

Se vuoi aggiornamenti su FORMULA 1: SETTIMANA DECISIVA PER LE QUALIFICHE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 06 aprile 2016

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.