Da 0 a 100: i numeri del GP del Barhein

Tutti i dettagli del secondo Gran Premio stagionale.

Ogni gran premio di Formula 1 ha i suoi numeri, andiamo ad analizzare quelli che vengono fuori dalla gara in Barhein.

0 - I giri di gara compiuti da Sebastian Vettel. Il pilota Ferrari evidentemente aveva troppa fame, e così ha deciso di cucinarsi direttamente la power unit nel giro di ricognizione... Alla fine è rimasto a piedi ed è stato tutto il tempo al muretto box, mentre gli altri si divertivano a scoprire quanti giri potevano fare con le supersoft.

1 - Come la posizione di Rosberg sotto la bandiera a scacchi nel gran premio del Barhain. Il tedesco mette da parte 50 punti, mentre Hamilton rimane ai piedi del podio nonostante avesse cercato di impietosire gli spettatori vestendosi come gli abitanti locali prima di salire in macchina...

2 - Come i ritiri in due gran premi della Ferrari, prima con Raikkonen in Australia e poi con Vettel in Barhain. A quanto pare, i tecnici di Maranello hanno deciso che toccava a Vettel, perché Raikkonen era rimasto a piedi già in Australia...

3 - Le mescole utilizzate dai team di Formula 1 durante la gara del Barhain, gomme che hanno determinato il successo o meno delle strategie. In pratica, le supersoft hanno resistito come le mescole di un automobilista tirchio che decide di circolare con le gomme alla tela pur di non dare soddisfazione al gommista.

5 - Come l’incredibile risultato sotto la bandiera a scacchi di Romain Grosjean con la monoposto tutta nuova del Team Haas. Nessuno dava peso a questa squadra americana, tutti pensavano che non poteva fare grandi cose, e invece quella che chiamano la “ferrarina” guadagna incassi da top team divorando punti mondiali con la stessa fame di un leone a dieta da una settimana.

7 - Il numero di giri in gara che servono a Raikkonen per superare sia Ricciardo che Bottas dopo una partenza non proprio ottimale. In pratica, Kimi si è svegliato dal letargo dopo un po’ che gli altri erano già partiti, ha smesso di chattare su WhatsApp per organizzare la grigliata del lunedì, e dopo aver abbandonato la conversazione, si è ricordato che Hamilton lo stava inseguendo con tanto di tunica. Così, è scappato superando Ricciardo, ma soprattutto Bottas.

10 - L’incredibile posizione finale di Stoffel Vandoorne, per la prima volta al volante della McLaren e subito a punti nella prima gara in Formula 1. Il belga era a giocare con le superformula quando gli è arrivato un messaggio capace di autodistruggersi in 5 secondi ed è partito subito per il Barhein. Nel deserto ha dimostrato alla McLaren che costa meno di Alonso e Button, ma che è più veloce del campione del mondo 2009.

16 - Le gomme utilizzate dai primi tre per completare la gara, roba che un agente di commercio poteva farci tranquillamente il giro del mondo e piazzare i suoi prodotti migliori dal Sud Africa all’Antartide.

17 - I punti di vantaggio di Rosberg nella classifica piloti su Hamilton appena dopo due gare. Il biondo se la ride, parla poco e gongola, mentre il campione del mondo scomoda leggende dello sport per descrivere la sua posizione e dimostrare che è più veloce anche quando è più lento.

20 - I secondi di ritardo di Hamilton nei confronti di Raikkonen sotto la bandiera a scacchi. Roba che Iceman all’arrivo ha avuto tutto il tempo di prendersi un caffè con l’uomo che sventola la bandiera a scacchi.

57 - I giri compiuti dai piloti per portare a termine il gran premio del Bahrain. Alla fine il più fresco era Hamilton che con la tunica bianca ha sofferto di meno potendo nasconderci anche del ghiaccio.

100 - I punti sommati, nella classifica piloti, di Hamilton, Raikkonen, Vettel, Ricciardo, Verstappen e Vandoorne, contro i 50 del solo Rosberg. Roba da indurre gli uomini Ferrari a mettergli lo zucchero nel serbatoio.

Se vuoi aggiornamenti su DA 0 A 100: I NUMERI DEL GP DEL BARHEIN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 04 aprile 2016

Vedi anche

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Il pilota della Skoda trionfa davanti ad Andreucci e a Basso.

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

L'equipaggio Vesco-Guerini ha vinto il Gran Premio Nuvolari 2016 conquistando la sua sesta vittoria nella competizione per auto storiche.

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

Nico vince con autorità e si riporta in testa al Campionato. Bella gara di Ricciardo e delle due Ferrari.