Bmw M2: svelata la Safety Car per la MotoGP 2016

La sicurezza in pista nel campionato 2016 della MotoGP verrà tutelata dalla nuova Bmw M2 Safety car.

Bmw M2 MotoGP Safety Car

Altre foto »

La Casa di Monaco ha diramato una galleria di immagini ufficiali dedicata alla nuova Bmw M2 che verrà utilizzata come Safety Car nel Campionato MotoGP 2016. L'inedita sportiva teutonica sfoggia la classica livrea Alpine White impreziosita da inserti in blu e rosso che identifica il reparto "Motorsport" di Bmw.

Esteticamente la vettura sfoggia un completo kit estetico aerodinamico realizzato in fibra di carbonio e caratterizzato dalla presenza di uno splitter anteriore, Minigonne laterali e una grande ala Aerodinamica posizionata sul terzo volume, mentre il paraurti posteriore ospita l'aggressivo Estrattore d'aria abbinato allo scarico sportivo a quattro vie. Il kit viene completato da speciali cerchi in lega da 19 pollici color oro.

L'abitacolo è stato spogliato di tutto il superfluo: al posto del divano posteriore troviamo un roll-bar anti-ribaltamento e un piccolo estintore di sicurezza, mentre davanti è stata montata una coppia di sedili ad alto contenimento con guscio in Carbonio e cinture a quattro punti firmati dagli specialisti della Recaro. Non mancano inoltre gli inserti in fibra di Carbonio per la plancia, il volante sportivo in pelle e Alcantara e la pedaliera in alluminio.

L'allestimento da Safety Car per la M2 è stato realizzato in appena 10 settimane e comprende l'adozione di luci lampeggianti a LED posizionate sul tetto della vettura e incastonate nella mascherina anteriore, a cui si aggiunge il già citato Alettone posteriore, mentre per avere il miglior feeling in pista è stato installato un impianto frenante con dischi carboceramici e un sistema di sospensioni più rigido.

Sotto il cofano della M2 troviamo il sei cilindri in linea da 3.0 litri TwinPower Turbo, forte di ben 370 CV di e 465 Nm di coppia massima, con quest'ultima che risulta aumentabile per qualche secondo - sfruttando la funzione Overboost - fino a quota 500 Nm. La M2 sfrutta la trazione posteriore e un cambio manuale a 6 marce. Le prestazioni dichiarate dal costruttore parlano di 4,4 secondi per effettuare uno scatto da 0 a 100 km/h, mentre la velocità massima risulta limitata elettronicamente a 250 km/h.

La dinamica della vettura in pista sarà coadiuvata da una serie di sistemi elettronici, tra cui segnaliamo il Servosterzo Servotronic M, il differenziale attivo M e il Dynamic Stability Control abbinato al M Dynamic Mode che permette di ottenere il massimo feeling tra i cordoli.

Se vuoi aggiornamenti su BMW SERIE 2 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 10 febbraio 2016

Altro su BMW Serie 2

Bmw M240i ACL2S by AC Schnitzer al Salone di Ginevra
Tuning

Bmw M240i ACL2S by AC Schnitzer al Salone di Ginevra

Un kit di elaborazione "racing style" per le piccole coupé e cabrio Bmw: fino a 400 CV e un nuovo aggressivo corpo vettura.

Bmw M2 Cabrio: l
Tuning

Bmw M2 Cabrio: l'ha realizzata il tuner svizzero Dahler

Volete una Bmw M2 Cabrio? Rivolgetevi a Dahler, che ha "kittato" una 240i Cabrio a immagine e somiglianza di M2. Ed è anche più potente.

Bmw M2 by Evolve Automotive: tuning di carattere
Tuning

Bmw M2 by Evolve Automotive: tuning di carattere

Dalla Gran Bretagna, Evolve Automotive presenta una Bmw M2 da 401 CV che riprende l'immagine della sorella maggiore M4 Gts.