WRC: pasticciaccio Citroen in Australia

Vince Loeb (in testa dall'inizio alla fine), ma una irregolarità alle C4 WRC ufficiali ha consegnato la vittoria a Hirvonen, che passa in testa

 

Rally Australia, prima e dopo... Prima delle verifiche d'ufficio del post -gara, e dopo una decisione dei Commissari sportivi di quelle che, a due gare dalla fine del Mondiale, possono pesare come un macigno sulla classifica.

Si è svolto così, ai tavolini del dopo gara, il decimo appuntamento del WRC 2009, che vede fare rientro dagli antipodi un Mikko Hirvonen con un sorriso grosso così e un Sebastien Loeb mogio mogio. E sì, perché il campione del mondo in carica aveva condotto il Rally d'Australia in testa dall'inizio alla fine, primeggiando in tutte e tre le tappe.

Purtroppo per lui (e per il compagno di squadra Dani Sordo, che sarebbe arrivato terzo al traguardo) una doccia fredda ha spento ogni voglia di allegria: le verifiche del post - rally, infatti, hanno riscontrato sulle Citroen C4 ufficiali una irregolarità agli attacchi delle sospensioni anteriori al roll bar, costituiti da dei componenti non omologati in fiche.

E' stata inevitabile, a quel punto, una penalizzazione di un minuto decisa dai Commissari sportivi, ai danni di Loeb e Daniel Elena (scalzati dal gradino più alto del podio e "condannati" al secondo posto), Sordo e Marc Marti (che, comunque, sono riusciti a conservare il terzo posto) e del terzo equipaggio della Casa del Double Chevron Sebastien Ogier e Julien Ingrassia, che al traguardo erano arrivati in quarta posizione. E appare un chiaro sintomo di colpevolezza, poi, il fatto che la Citroen non abbia risposto con un appello alla penalità inflitta alle tre C4 WRC giunte al traguardo.

A sorridere, anzi a ridere, si è trovato Mikko Hirvonen, che con Jarmo Lehtinen aveva operato una tattica di gara improntata ad un attacco intelligente (per di più leggermente penalizzato, nella terza frazione di gara, dal partire per primo sulle polverose e veloci prove speciali australiane), sempre al secondo posto in tutte e tre le tappe del Rally d'Australia e badando a conservare il risultato per trovarsi il meno distanziato possibile da Loeb nelle due ultime gare della stagione.

La guida numero uno della Ford, dunque, si è trovata catapultata sul gradino più alto del podio per volere di una (giusta, giustissima) decisione dei Commissari sportivi: ma non è che non se la sia molto meritata sul campo, dato che il finlandese della Focus WRC del Team BP Ford Abu Dhabi aveva terminato il rally australiano a meno di 13 secondi da Loeb.

Un positivo quarto posto finale ha premiato la gara di Jari-Matti Latvala e Mikka Anttila, secondo equipaggio della Ford ufficiale: il giovane finlandese ha, sì, beneficiato della penalità inflitta alle Citroen, ma per Latvala, che si è aggiudicato il miglior tempo in sette tratti cronometrati, la sua condotta di gara è stata senza alcuna sbavatura.

La classifica del Campionato, dopo 10 prove, vede adesso al comando Mikko Hirvonen, a quota 78 punti, con 5 lunghezze di vantaggio su Sebastien Loeb. Terzo è Dani Sordo (50 punti). La classifica Costruttori "premia" comunque la Citroen, in testa con 133 punti, ma seguita a ruota dalla BP Ford Abu Dhabi (120 punti).

A questo punto, la palla passa agli ultimi due appuntamenti della stagione (che si preannunciano ghiotti di possibili sorprese), il Rally Catalunya (in programma il primo fine settimana di Ottobre) e, dopo tre settimane, il Rally GB.

Se vuoi aggiornamenti su WRC: PASTICCIACCIO CITROEN IN AUSTRALIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 settembre 2009

Vedi anche

Formula E, Mahindra conferma l

Formula E, Mahindra conferma l'impegno per i prossimi tre anni

Mahindra svilupperà una nuova monoposto elettrica per partecipare alle prossime tre stagioni del campionato mondiale di Formula E.

Alpine A470: ecco le nuove LMP2 per il Mondiale Endurance 2017

Alpine A470: ecco le nuove LMP2 per il Mondiale Endurance 2017

Le "barchette" Alpine n. 35 e 36 dovranno difendere i titoli Costruttori e Piloti LMP2 conquistati nel 2016. Appuntamento a Monza il prossimo weekend.

Formula E: anche DS è fra i costruttori ufficiali

Formula E: anche DS è fra i costruttori ufficiali

Dal 2018 – 2019 l’elenco di Case costruttrici coinvolte in prima persona nel campionato per monoposto elettriche vedrà anche DS Automobiles.