Valentino: “volevo correre a Monza…”

Alla vigilia del GP di Monza spunta un interessante retroscena: Valentino contattato da Ferrari per correre il Gran Premio di casa…

Valentino: "volevo correre a Monza..."

di Leopoldo Canetoli

07 settembre 2009

Alla vigilia del GP di Monza spunta un interessante retroscena: Valentino contattato da Ferrari per correre il Gran Premio di casa…

.

Mentre Giancarlo Fisichella fa il sedile sulla sua Ferrari a Maranello, divorandosi la F60 con gli occhi, è ormai certo che un altro italiano, Vitantonio Liuzzi, scenda in pista a Monza proprio con la Force India con la quale Fisichella si era classificato secondo a Spa.

Ma il sogno di guidare una Ferrari in Formula 1 aleggia ancora nelle idee di Valentino Rossi, impegnato a Misano nel GP di San Marino. Il pluricampione di motomondiale, in un’intervista pubblicata sulla ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rivelato di aver “parlato con la Ferrari per correre a Monza…“.

Ne abbiamo parlato con Stefano Domenicali ma siamo rimasti d’accordo su alcuni punti: sul fatto che non ha senso mettersi su una Formula 1 senza aver fatto prima dei test seri e sul fatto che il collo riceve sollecitazioni che devo allenarmi e sopportare. Monza è una gara un po’ particolare – spiega Rossi – sono in piena corsa per il titolo e sottopormi a questo stress mentre mi gioco un Mondiale non sarebbe proprio il massimo“.

Tra l’altro Valentino Rossi ha esibito un nuovo casco nel GP di San Marino. Il pilota della Yamaha ha accantonato la versione tradizionale griffata dalla scritta “The doctor”, “Il dottore”. Dopo la caduta e il ritiro nel GP di Indianapolis, disputato domenica scorsa, il centauro di Tavullia ha deciso di indossare un casco dominato dall’immagine di un asino: “The donkey”.

Visto che il GP di San Marino va in scena a Misano, a pochi chilometri da Tavullia, Rossi ha aggiunto anche una didascalia in dialetto: “El sumér“. Somaro, ma per poco, perchè sulla pista di casa Valentino è ritornato il cavallo di razza di sempre…

No votes yet.
Please wait...