GP Canada 2014: vince Ricciardo, Alonso sesto

Nel Gran Premio del Canada il giovane australiano della Red Bull strappa la vittoria a Rosberg.

Dopo cinque doppiette Mercedes in molti aspettavano il record delle sei accoppiate della monoposto con la stella a tre punte. Ma questa volta in Canada ci si è messa di mezzo una temperatura estiva, decisamente molto elevata, che ha mandato in crisi i sofisticati motori di questa F.1 composti da parte termica e parte elettrica.

Ed è proprio il cedimento di quest'ultima, che ha influito negativamente sulla capacità frenante delle monoposto, che ha condizionato il ritiro di Hamilton e il gran calo di potenza per Rosberg che fino al 37° giro avevano dominato la gara.

"Ho perso gran parte della potenza" urlava Hamilton nel corso di quel giro, e il giro dopo era Rosberg a denunciare la stessa situazione. Solo che Hamilton non ce l'ha fatta e ha dovuto ritirarsi, mentre Rosberg stringendo i denti è riuscito a mantenere una seconda posizione che gli dà una ventina di punti di vantaggio nella classifica mondiale rispetto al suo avversario e compagno di squadra.

Finalmente il grande sorriso di Daniel Ricciardo ha riempito tutti i teleschermi per la sua prima vittoria dopo un paio di podi. Incredulo ha ringraziato tutti quanti, si è preso i complimenti del compagno Vettel che quest'anno gli sta sempre dietro. Per la soddisfazione di quell'Adrian Newey, il tecnico della Red Bull, che ha appena firmato un nuovo contratto per la casa austro-inglese.

La gara non ha avuto molta storia, con il duo Rosberg-Hamilton che si è involato dalla prima fila, vanamente inseguito da due velocissime Force India capaci di velocità di punta prestigiose. Ma non sono state le soloe se è vero che le due Williams sono state accreditate di ben 341 kmh.

Tutto comunque è successo dopo i primi 45 giri, quando le Mercedes sono state costrette all'ultimo pit stop. Hamilton fumante per un surriscaldamento dell'impianto frenante ha dovuto dare forfait mentre arrivava di gran carriera Massa dotato anche lui di motore Mercedes.

Ma era Ricciardo, a quattro giri dalla fine, a farsi sotto passando all'esterno Perez e poi a due giri dalla fine anche Rosberg. Alll'ultimo giro colpo di scena per in pauroso incidente alla fine del rettilineo dei box. Felipe Massa, in grande recupero, tentava una staccata impossibile su Perez finendo per tamponarlo e volando contro le barriere. Botta impressionante ma per fortuna entrambi i piloti uscivano iondenni mentre Ricciardo tagliava il traguardo vittorioso.

Buona a questo punto la prestazione di un menomato Rosberg che comunque raccoglie molti punti sul suo avversario. Bella, entusiasmante la gara, che si è decisa proprio nel corso degli ultimi dieci giri.

Rallentate ancora una volta le Ferrari, questa volta probabilmente anche loro per il caldo. Nelle prove libere, col fresco, Alonso aveva fatto sognare. Ma coll'alzarsi delle temperature anche la rossa di Maranello è andata in crisi e un sesto posto non può certo consolare.

Comunque consolante il fatto che si sia rotto un dominio che sembrava inattaccabile. Ha vinto un motore Renault che forse è il meno potente del lotto. Ma la gara è stata bella così, e speriamo che il Mondiale ci riservi altre sorprese.

Se vuoi aggiornamenti su GP CANADA 2014: VINCE RICCIARDO, ALONSO SESTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 09 giugno 2014

Vedi anche

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

Grande battaglia ad Abu Dhabi, ognuno gioca le sue carte, ma Rosberg si aggiudica il Campionato. Strepitoso Vettel!

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

Altra pole di Hamilton, ma Nico continua ad amministrare. Giro capolavoro di Ricciardo, Kimi ancora meglio di Vettel.