Campionato Europeo della Montagna: il titolo a Simone Faggioli

Con una gara di anticipo il toscano Simone Faggioli è l'"Uomo del Monte": si è laureato, per la seconda volta, campione europeo della montagna

Parla italiano il Campionato Europeo della Montagna, che quest'anno si è concluso, con una gara di anticipo, con la vittoria assoluta di Simone Faggioli. Per il 31enne pilota toscano si tratta della sua seconda volta sul gradino più alto del podio del classico Campionato continentale, una delle specialità più prestigiose dell'automobilismo sportivo, che nelle ultime stagioni sta incontrando un ritorno di successo sempre maggiore.

Faggioli, al volante della Osella FA30 motorizzata Zytek 3000 V8 preparata dal team di famiglia e gommata Marangoni, ha sbaragliato una nutrita concorrenza (arrivata, anche quest'anno, come da alcune stagioni - ed è un bene che sia così!) da alcuni piloti di casa nostra: dal livignasco Fausto Bormolini, finora alle spalle di Faggioli, al torinese Renzo Napione, che si trova in quarta posizione, alle spalle dell'ungherese Laszlo Szasz, all'altro toscano protagonista delle salite europee David Baldi.

La stagione vincente di Faggioli è iniziata alla Serra de Estrela, in Portogallo: nel secondo fine settimana di Maggio, il pilota toscano si è aggiudicato la sua prima vittoria stagionale (ricordiamo che il Campionato aveva preso il via, il 26 Aprile, con il Grosser Preis von Osterreich, vinto da Fausto Bormolini).

In seguito, le vittorie per Faggioli sono proseguite con la Subida al Fito, in Spagna, con il successo alla Ecce Homo di Sternberk nella Repubblica Ceca, alla Coppa Carotti (Rieti - Terminillo), con il terzo posto alla Trento - Bondone (che ha regalato la prima vittoria stagionale a David Baldi), alla Petrol Ferrari in Slovenia e, ultima in ordine di tempo,alla salita svizzera di Saint Ursanne - Les Rangiers, che si è disputata nel weekend di Ferragosto.

Le altre vittorie sono state appannaggio, oltre che del citato Bormolini in Austria, dello stesso alla Slovakia Matador, dell'ungherese Szasz a Treviri, in Germania e di Baldi alla Trento - Bondone e alla francese salita del Mont Dore.

Al finale di stagione non manca che un appuntamento: la Buzetski Dani, che si disputerà in Ungheria il 19 e 20 Settembre: per Szasz si tratterà della gara di casa, oltre che dell'ultima occasione per acciuffare in extremis il secondo posto finale. Sempre che Fausto Bormolini non decida di rinunciare alla trasferta in terra magiara, o che porti a casa un carnet di punti non sufficiente a garantirsi la seconda piazza finale.

Se vuoi aggiornamenti su CAMPIONATO EUROPEO DELLA MONTAGNA: IL TITOLO A SIMONE FAGGIOLI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 27 agosto 2009

Vedi anche

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

Domenica a Melbourne si inizia a fare sul serio con la prima gara del 2017

Rally: in Messico vince la Citroen

Rally: in Messico vince la Citroen

Kris Meeke è il re del Sud America ma Ogier diventa leader del mondiale con il secondo posto

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

Avvincente testa a testa Ferrari – Mercedes: dopo la leadership mattutina di Hamilton, è Raikkonen il più veloce nella seconda giornata di prove.