Bmw M4 Coupé, la nuova Safety Car della Moto GP

La Casa dell’elica rinnova la propria collaborazione con la Moto GP presentando l’inedita Bmw M4 Coupé Safety Car.

Bmw M4 Coupé, la nuova Safety Car della Moto GP

Tutto su: BMW Serie 4

di Francesco Donnici

10 marzo 2014

La Casa dell’elica rinnova la propria collaborazione con la Moto GP presentando l’inedita Bmw M4 Coupé Safety Car.

Anche quest’anno Bmw conferma la sua collaborazione con la Moto GP, presentando l’inedita Bmw M4 Coupé Safety Car, pronta a sostituire la Bmw M6 nella stagione 2014 della classe regina del campionato del mondo di motociclismo.

La vettura si presenta con la classica livrea Bmw, caratterizzata dal colore bianco impreziosito dalle bande in azzurro, blu e rosso, mentre non manca sul tetto la barra dotata di luci lampeggianti. Il corpo vettura sfoggia invece numerose appendici aerodinamiche realizzate in fibra di [glossario:carbonio] che lasciano presupporre le qualità “corsaiole” della sportiva tedesca.  

Sotto il cofano di questa speciale M4 Coupé batte il potente sei cilindri 3.0 litri Twin Power Turbo, capace di scaricare sulla trazione posteriore ben 431 CV e 550 Nm di coppia massima, numeri più che sufficienti a far scattare la vettura da 0 a 100 km/h in appena 4,3 secondi nelle versioni equipaggiate con in cambio manuale, mentre le varianti dotate della sofisticata trasmissione automatica a sette rapporti, offrono un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena  4,1 secondi. La velocità di punta risulta autolimitata a 250 km/h, ma se si opta per l’M Driver’s Package disponibile in opzione, è possibile raggiungere quota 280 km/h.