Schumacher non ce la fa: spazio a Luca Badoer

Le cadute in moto hanno provato il fisico di Schumacher che rinuncia al ritorno in Formula 1. Al posto di Felipe Massa debutta Luca Badoer

"Sono triste e deluso. Il futuro? So che guarirò". Così Michael Schumacher nella conferenza organizzata a Ginevra per spiegare al mondo le ragioni per le quali non ce la farà a sostituire Massa sulla Ferrari, lasciando il posto al collaudatore Luca Badoer.

"Ci tenevo...all'inizio volevo dire di no, poi il mio amico Montezemolo mi aveva convinto...la verità è che io sapevo di questi problemi fisici conseguenti all'incidente in moto in Spagna...dopo il primo collaudo al Mugello con  la F2007 il collo mi tormentava...ho preso dei farmaci contro il dolore, sono andato a Lonato a girare col kart, ma la situazione non migliorava... Ho parlato di nuovo con i medici, ma abbiamo deciso che il rischio era troppo alto".

La realtà è che nella caduta dell'11 Febbraio scorso a Cartagena con la Superbike Michael aveva riportato le lesioni più gravi della sua carriera. Si parla di una frattura alla base del cranio con tanti piccoli frammenti, come se una superficie fosse stata scalfita da uno scalpello. E uno di questi aveva lesionato l'arteria vertebrale sinistra.

Michael aveva anche subito la frattura della settima vertebra (guarita perfettamente) e della prima costola a sinistra. La prima frattura non si è ancora stabilizzata, i tempi di guarigione possono variare da tre a 18 mesi. Lo ha confermato il dott. Johannes Peil, responsabile della clinica  dello sport di Bad Neuheim.

"Michael può ancora fare l'atleta - ha spiegato il dottore -  ha una grande capacità di recupero. Per ora può correre sui kart, ma non in F.1".

Qualcuno ha subito chiesto al tedesco se ci sarà a Monza. "Non c'è nulla che a livello sanitario escluda un mio futuro al volante d una F.1, so che guarirò perfettamente. Ma per ora voglio concentrarmi sulla riabilitazione".

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 14 agosto 2009

Altro su Ferrari

"Ferrarista per sempre", la mostra che celebra le auto e i suoi piloti
Curiosità

"Ferrarista per sempre", la mostra che celebra le auto e i suoi piloti

Nella cornice del Museo Ferrari di Maranello è stata inaugurata la mostra Ferrarista per sempre.

Compasso d
Curiosità

Compasso d'Oro 2016: premiata la Ferrari FXX K

La vettura laboratorio della Casa di Maranello vince l'ambito premio per il suo design affascinante e sofisticato.

Ferrari 458 GT: gli speciali cerchi racing by Loma
Tuning

Ferrari 458 GT: gli speciali cerchi racing by Loma

I segreti dei cerchi specifici da competizione per la Ferrari 458 GT.