Ford resta nel WRC almeno fino al 2011

Ford proseguirà l'impegno ufficiale nel WRC almeno fino al 2011. Nel 2010 sarà l'ultimo anno della Focus che sarà sostituita nel 2011 dalla Fiesta

Alla vigilia della prima tappa del Rally Finlandia, nono appuntamento stagionale del WRC, la filiale europea della Ford ha comunicato alla FIA che intende prendere parte al Mondiale Rally nelle prossime due stagioni, rinnovando dunque la fiducia alla M - Sport, il team guidato da Malcolm Wilson che, di fatto, ne rappresenta la Divisione Rally.

Per il 2010, la vettura scelta dalla Ford sarà ancora la Focus WRC, che ha permesso alla Casa dell'Ovale Blu di aggiudicarsi la vittoria fra i Costruttori nel WRC 2006 e 2007. Per la super collaudata berlina, tuttavia, l'anno prossimo sarà l'ultimo nel quale gli appassionati avranno modo di seguirla nelle prove speciali del WRC.

In base alle regole rese note nelle scorse settimane, a partire dal 2011 le WRC saranno basate sulle attuali Super 2000, in versione S 1600 sovralimentata. Per questo, fra due anni debutterà su scala mondiale la Fiesta S 2000, "ispirata" all'attuale versione della "piccola" di Casa Ford.

Quanto agli equipaggi, la M - Sport ha rinnovato la propria fiducia a Mikko Hirvonen (attuale leader del campionato) e Jarmo Lehtinen, e a Jari-Matti Latvala con Mikka Anttila sul sedile di destra.

E' stato rinnovato anche il contratto con i main sponsor BP e Abu Dhabi. Con la sua continuazione nel circus mondiale, la Ford ha voluto dimostrare anche la stretta parentela fra i rally e la produzione di serie, un concetto che l'Ovale Blu ha sempre ritenuto di primaria importanza: "Il Mondiale Rally è la disciplina sportiva più vicina alla produzione di serie - commenta John Fleming, numero uno della Ford Europa - Per questo siamo lieti di continuare su questa strada anche per i prossimi anni. Inoltre, penso che le vittorie nel WRC, così come in altre specialità, danno ai nostri dipendenti l'opportunità di essere orgogliosi dell'azienda per la quale lavorano".

E' chiaro che la prosecuzione nel WRC per la Ford potrà garantire anche un buon ritorno mediatico, in un periodo come l'attuale, nel quale il Mondiale trova un serio contendente nell'IRC, l'Intercontinental Rally Challenge che, partito in sordina, si sta ritagliando una notevole "fetta" di appassionati e di team disposti a partecipare al "Mondiale alternativo".

"Proprio perché il WRC è importante per la Ford, riteniamo che la partecipazione della Ford nel Mondiale debba proseguire ancora per molto tempo. Stiamo lavorando tutti seriamente per rendere il rallysmo internazionale più attraente verso i Costruttori, i media, gli spettatori, e siamo sicuri che tutto questo sarà un beneficio per la Ford", osserva Ian Slater, Vice Presidente delle Comunicazioni per Ford Europa.

Se vuoi aggiornamenti su FORD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 30 luglio 2009

Altro su Ford

Ford F-150 2017, debutto al Salone di Detroit
Anteprime

Ford F-150 2017, debutto al Salone di Detroit

Ford sceglie l'edizione 2017 del Naias per presentare il nuovo pick-up. Tra le novità l'introduzione della motorizzazione turbodiesel 3.0 litri V6.

Ford: nel 2020 la Mustang sarà anche ibrida
Anteprime

Ford: nel 2020 la Mustang sarà anche ibrida

Rivoluzione eco friendly confermata per Ford, che al CES di Las Vegas ribadisce il maxi programma di sviluppo di nuovi modelli elettrici e ibridi.

Ford e Toyota: insieme per uniformare le applicazioni bordo
Tecnica

Ford e Toyota: insieme per uniformare le applicazioni bordo

I due colossi collaborano per dar vita ad una piattaforma dedicata alle app.