F1: ad Hamilton le FP2 in Ungheria

Il campione del mondo in carica è stato il più veloce nelle seconde libere

 

Quando si tratta di giri cronometrati è difficile trovare piloti più veloci di Lewis Hamilton, così il pilota della Mercedes, anche nelle seconde prove libere del gran premio di Formula 1 d'Ungheria è risultato il primo nella classifica dei tempi con un crono di 1:23.949.

Dietro di lui, a sorpresa, le Red Bull di Kvyat e Ricciardo, rispettivamente in seconda ed in terza posizione. Mentre più staccato, in quarta posizione, troviamo l'altra Mercedes guidata da Nico Rosberg.

Più staccate le Ferrari, con Raikkonen quinto e Vettel addirittura settimo, scavalcato nella graduatoria dei tempi dal giovane Sainz con la Toro Rosso. In effetti è stata una giornata difficile per il quattro volte campione del mondo, che si è girato per ben 2 volte.

Chiudono la classifica di giornata, Alonso, Bottas e Massa, con le Williams che giocano a nascondino nelle libere per poi ritornare nelle posizioni che contano nelle qualifiche e in gara.

Vedremo domani se le Red Bull, che comunque hanno danneggiato un motore con Ricciardo, saranno ancora così competitive, o se la prestazione di oggi rimarrà un caso isolato. Nel frattempo le Mercedes si dimostrano imprendibili, anche se nel passo gara non sono state le più veloci. 

 

Se vuoi aggiornamenti su F1: AD HAMILTON LE FP2 IN UNGHERIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 24 luglio 2015

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.