Raikkonen al debutto nel Mondiale Rally

Altro che F.1: Kimi “tradisce” le sue origini. E, da buon finlandese, sembra sempre più attratto dai rally. Tanto che a fine Luglio…

Raikkonen al debutto nel Mondiale Rally

di Francesco Giorgi

30 giugno 2009

Altro che F.1: Kimi “tradisce” le sue origini. E, da buon finlandese, sembra sempre più attratto dai rally. Tanto che a fine Luglio…

.

Sempre meno “formulista”, sempre più rallysta. Per Kimi Raikkonen si può coniare un aggettivo che – purtroppo – da molti anni non veniva più usato: polivalente. E che i rally facciano sempre più parte delle sue aspirazioni future, beh, adesso è chiaro.

Il ferrarista Campione del mondo 2007, dopo avere assaggiato la specialità all’Arctic Rally, al Mikkeli Rally (13. e 17. assoluto, rispettivamente, e in entrambe le gare su fondo innevato) e al “nostrano” Rally della Marca (gara conclusa anzitempo a causa di un “dritto” contro un muretto e la rottura della sospensione anteriore), a fine Luglio farà il proprio debutto nel circus mondiale del WRC, prendendo il via al Finland Neste Rally al volante della sua Abarth Grande Punto Super 2000.

Al suo fianco, come negli impegni precedenti, ci sarà il connazionale Kaj Lindstrom. Per Kimi Raikkonen, la gara del WRC finlandese costituirà il debutto sullo sterrato, il fondo “bianco” feudo dei suoi connazionali e che, ora, verrà assaggiato anche dal ferrarista. Che, per non smentirsi e “restare in casa”, nei suoi impegni rallystici siede al volante della Grande Punto S 2000; come dire: “Ferrari, ti tradisco a metà…”.

La “tappa” finlandese del WRC, il Neste Oil Rally Finland, partirà il 30 Luglio e si snoderà su tre tappe. Per l’occasione, sono 90 i concorrenti iscritti: un buon numero, rispetto alla media generale mostrata dalle altre gare iridate; le World Rally Car iscritte sono 18 (la più alta quantità dall’inizio della stagione).

Fra queste, naturalmente, la Focus WRC del Team BP Ford Abu Dhabi di Mikko Hirvonen e la Citroen C4 WRC di Sebastien Loeb. Quasi superfluo menzionare i due mattatori della stagione, ma dopo l’uno-due Ford (Acropoli e Polonia) e la doppia uscita di strada (nelle stesse gare) per Loeb, i due si trovano in classifica distanziati di un solo punto. E in testa c’è Hirvonen, che lo scorso fine settimana, vincendo in Polonia, ha “scavalcato” l’alsaziano campione del mondo in carica.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...