F1, Melbourne: vince Raikkonen, secondo Alonso

Nella prima gara della stagione vince a sorpresa il finlandese su Lotus. Seconda piazza per Alonso, terzo posto per il campione in carica Vettel.

F1, Melbourne: vince Raikkonen, secondo Alonso

di Leopoldo Canetoli

17 marzo 2013

Nella prima gara della stagione vince a sorpresa il finlandese su Lotus. Seconda piazza per Alonso, terzo posto per il campione in carica Vettel.

Torna la Formula Uno. Dopo la pausa invernale il Mondiale 2013 è iniziato con il ritorno – ma chi si rivede? – di Kimi Raikkonen con la sua LotusUn Mondiale iniziato all’alba di domenica come tradizione all’Albert Park di Melbourne e, dopo una qualifica travagliata, con la prima fila assegnata alle due Red Bull.

Ma le Ferrari erano in agguato, al quarto e quinto posto con Massa e Alonso. Ed è stato proprio il brasiliano a scattare meglio, grazie al solito flop dell’idolo locale Webber, a portarsi in scia delle lepre Vettel, trascinandosi via anche Alonso che non ha aspettato molto a farsi il largo. E alle spalle risaliva fortissimo Raikkonen.

>> Guarda le immagini della gara

Con gomme super soft, con le quali si erano qualificati, i primi dieci sono dovuti ricorrere al cambio gomme nei primi dieci giri lasciando il comando prima ad Hamilton e poi a un incredibile Force India del rientrante Sutil.

Al nono passaggio si erano fermati insieme ai box Alonso e Raikkonen. Ma la differenza tra i due è venuta dopo, con il ferrarista che con il treno di gomme medie riusciva a fare solo 2 giri, contro i 25 del pilota della Lotus. Prestazione grandiosa che gli consentirà solo due soste ai box contro le tre della Ferrari…

Eccola qui la differenza, ecco come Kimi ha ottenuto il suo ventesimo successo in carriera davanti a una buona Ferrari, che è riuscita comunque a piazzare Alonso sul podio al secondo posto davanti a Vettel, e Massa in quarta posizione.

Certo gli ultimi giri sono stati emozionanti con un quintetto al comando che aveva preso un ritmo incredibile. Con Sutil davanti a tutti fino a quando le gomme lo hanno tradito definitivamente, un Raikkonen sempre in agguato, Alonso in rimonta, Vettel di conserva insidiato da Massa.

Tutti temevano la pioggia che sarebbe potuta arrivare e rimescolare ancora le carte. Ma il forte vento ha spostato le nubi e il finlandese, rientrato in F.1 con la Lotus, è riuscito a riagguantare una vittoria.

Possiamo comunque essere ottimisti per questo mondiale, anche se siamo solo agli inizi. Ma per il prossimo GP di Malesia, domenica prossima, sappiamo che ci saranno, oltre alle Red Bull, anche le Ferrari a lottare per la vittoria… E anche le Mercedes che hanno fatto passi da gigante, mentre le McLaren dovranno lavorare duramente per risalire la china. Ed ora c’è anche un nuovo pretendente: Quel Raikkonen – poche parole ma molti fatti – che ha dimostrato di non aver perso minimamente la sua brillantezza.

No votes yet.
Please wait...