Una Dallara-Ferrari per Indy?

La IndyCar Series sta cercando un nuovo fornitore per i motori. Che sia la volta di una monoposto Dallara-Ferrari?

Negli Stati Uniti quando si parla di Italia ormai non si cita solo moda, pizza o Ferrari... Dopo l'avvento di Marchionne come amministratore delegato di Chrysler un altro marchio made in Italy si fa velocemente strada. Anzi, nel mondo delle competizioni è quasi più famoso di Ferrari, Maserati o Lamborghini, avendo ormai già vinto dieci volte a Indianapolis.

Parliamo della Dallara, la piccola factory di Varano de' Melegari, provincia di Parma, che anche quest'anno ha trionfato nella classica 500 Miglia di Indianapolis. Anzi, tutte le monoposto, 33 al via, erano Dallara con motori Honda, anche se di scuderie diverse. E si sta facendo avanti, in questi tempi di braccio di ferro tra FIA e FOTA, la possibilità che al posto del motore Honda possa arrivare un propulsore Ferrari...

D'altronde la Dallara ha già lavorato tante volte per la casa di Maranello, molte volte con studi e progettazioni all'avanguardia, che magari non sono mai uscite in pista...come una F50 "evoluzione", e tante altre. Gianpaolo Dallara, uomo estremamente corretto e riservato, lo negherà certamente. Ma non potrà negare di essere "nato", tecnicamente parlando, proprio alla Ferrari, prima di passare a Maserati e Lamborghini, dove collaborò alla progettazione della famosa Miura.

Ma è bello constatare che in un mercato dell'auto oggi in grave crisi la Dallara può vantare invece un aumento del fatturato dell'86% rispetto all'esercizio precedente, con un utile netto di 8 milioni di euro. Infatti l'ultimo bilancio chiuso il 30 Giugno 2008 ha registrato un fatturato record di 55 milioni di euro, dei quali il 91% si basa sull'export, e più precisamente il 40% negli Stati Uniti.

Centosessantasette sono le monoposto vendute lo scorso anno per la serie Indy, le Indy Light, le monoposto monomarca Renault, le F.3, settore nel quale la Dallara è leader mondiale da anni, più le barchette per la serie Grand-Am. In più ci sono ore e ore per la progettazione e lo sviluppo per conto terzi di vetturette tipo la X-Bow per la KTM, studi e lavori nella galleria del vento per le Audi del DTM e tanti altri.

Quello dell'aerodinamica è sempre stato un po' il pallino di Gianpaolo, che amava parlare di aerei e di profili alari con tanti ingegneri della Ferrari. Fu il primo in Italia, tra i piccoli costruttori, a volere una sua galleria del vento. E ora ne ha inaugurata una ancora più grande, nel Maggio 2008, per un investimento di 10 milioni di euro.

E gli investimenti in tecnologia continuano. Si parla di un investimento di altri 10 milioni di euro per un "simulatore", diventato aggeggio ormai fondamentale per sgrossare la messa a punto di telai e ...piloti sui vari circuiti, in maniera virtuale.

L'azienda conta ora su 185 dipendenti dei quali la metà è stata assunta negli ultimi 18 mesi, 25 negli ultimi sette. L'età media dei tecnici è di 31 anni, e si prevede l'assunzione di altri cinque ingegneri specializzati in aerodinamica. Come l'attuale direttore di questo reparto, Dialma Zinelli, una giovane che è stata premiata recentemente come il miglior tecnico aerodinamico del mondo.

Se vuoi aggiornamenti su UNA DALLARA-FERRARI PER INDY? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 16 giugno 2009

Vedi anche

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

Grande battaglia ad Abu Dhabi, ognuno gioca le sue carte, ma Rosberg si aggiudica il Campionato. Strepitoso Vettel!

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

Altra pole di Hamilton, ma Nico continua ad amministrare. Giro capolavoro di Ricciardo, Kimi ancora meglio di Vettel.