Rally: tripletta Volkswagen in Portogallo

Latvala precede Ogier e Mikkelsen nella tappa portoghese del mondiale rally.

Il Rally del Portogallo vede ancora una volta le Volkswagen protagoniste, con tre Polo R WRC che occupano tutti i posti del podio. Latvala precede Ogier e Mikkelsen per un tris che sottolinea la forza del team teutonico.

La lotta tra Latvala, capace di cogliere la 13esima vittoria della sua carriera, e Ogier, è stata entusiasmante, ma alla fine il pilota francese ha dovuto accontentarsi del secondo posto, soprattutto alla luce del tempo perso nella prima giornata in cui ha fatto da apripista.

Un risultato che, comunque, mette di buon umore il campione del mondo, visto che gli consente di allungare nella classifica generale del campionato. Ottima prestazione di Kris Meeke, quarto con una DS3 WRC aggiornata, e capace di insidiare Latvala fino alla fine della prova speciale numero 15, quando ha dovuto rallentare la sua corsa per il cedimento di una barra antirollio.

Quinto e sesto posto per Tanak e Sordo, rispettivamente, su Ford Fiesta RS WRC e Hyundai i20 WRC, davanti alla DS3 WRC di Ostberg. Incoraggiante la prestazione di Robert Kubica con la sua Fiesta RS WRC, che ha terminato la gara in nona posizione arrivando tra Paddon, con l'altra Hyundai i20 WRC, e Prokop, su Fiesta RS WRC.

 

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 25 maggio 2015

Altro su Volkswagen

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate
Attualità

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate

Dopo i 15 miliardi di giugno altri 4,3 miliardi per uscire dallo scandalo

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit
Anteprime

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit

Al NAIAS l'inedita versione a passo lungo e tre file di sedili che prepara il debutto negli Usa della Tiguan recentemente rinnovata in Europa.

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017
Concept

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017

L’erede spirituale del mitico Bulli vanta una sofisticata meccanica elettrica e risulta dotato dell’ormai immancabile guida autonoma.