F1, GP di Cina: vince la Mercedes di Rosberg

La Mercedes torna sul gradino più alto del podio dal 1955. Alonso si piazza solo nono.

Per fortuna anche questa Formula 1 2012 ogni tanto riesce a sbalordirci, a fornirci uno spettacolo degno rimescolando le carte da una gara all'altra, cancellando dei miti che sembravano intoccabili, anche se per ora non ci ha dato la soddisfazione di rilanciare la nostra povera Ferrari.

Dove sono finite le Red Bull? Dov'è finito quel campione del mondo che risponde al nome di Sebastian Vettel, che non disponendo più di una vettura fantascientifica è costretto a "remare" in mezzo alla folla? Evviva, arrivano le Mercedes... ed era dal 1955 che non se ne parlava!

Sarà stato ancora una volta merito di quel diavolo di Ross Brawn che si è inventato un nuovo "F duct" che peraltro in FIA hanno riconosciuto come regolare? Lo vedremo presto, perché se è così tutti gli altri saranno costretti a copiare nel più veloce dei modi. Non dalla prossima gara negli Emirati (che pare si correrà  regolarmente...) ma dalle prime prove europee.

E' chiaro che con una prima fila in griglia tutta Mercedes c'è da pensare a una superiorità chiara di questa monoposto, e alla fine anche di questo motore se tutto il podio montava motori Mercedes. E forse sarebbe stato da podio anche il vecchio "zio" Schumacher, brillantemente al secondo posto in gara, quando è stato costretto a fermarsi per un dado di una ruota non stretto a dovere...

Ma partiamo dagli inizi, anzi dalle prove, quando uno splendido Nico Rosberg si permetteva il lusso di fare un solo giro veloce per poi fermarsi e risparmiare gomme morbide per la gara. Al via Rosberg staccava benissimo, bene anche Schumacher, mentre il giapponesino Kobayashi perdeva un paio di posizioni e Senna tamponava Massa piegando il baffo sinistro.

Comunque dal primo giro uscivano tutti indenni, i primi dieci con gomme morbide, gli altri con le dure. Il primo ad accorgersi che le soft erano troppo morbide era Webber che al sesto giro entrava ai box per montare le medie. Dopo 10 giri Rorberg era solo al comando, e dietro di lui Schumacher frenava un gruppone composto da Button, Raikkonen, Hamilton, Perez e Alonso.

Cominciava la danza del cambio gomme, e la prima vittima era Schumacher che veniva rispedito fuori col dado della anteriore destra lento. Bastavano due curve per il pluricampione per accorgersi che sarebbe stato pericoloso continuare.

Dopo 17 giri quasi tutti hanno fatto una sosta. Tant'è che Massa, che non si era fermato, transita al comando della gara. Durerà solo un giro, e man mano le posizioni si ristabiliranno con Rosberg di nuovo al comando, e poi Button per alcuni giri. Ma è proprio l'inglese la seconda vittima del cambio gomme, quando perde quasi dieci secondi per montare il suo nuovo set di pneumatici.

Questa volta Rosberg non si lascia scappare l'occasione e torna a dirigere la gara. Si trova un Raikkonen in coda, ma il finlandese ha osato troppo con i pneumatici e presto andrà in crisi perdendo posizioni su posizioni.

Gli ultimi cinque giri sono entusiasmanti. Rosberg è ormai imprendibile, ma alle sue spalle si accende un duello con staccate mozzafiato tra le due Red Bull e le due McLaren. Che se le danno di santa ragione. Ma alla fine sono le McLaren ad avere la meglio, con Button che riesce a regolare uno scatenato Hamilton. E questi tre saliranno sul podio.

Nella classifica mondiale cambia il leader. Alonso, giunto nono, non riesce a difendere la sua posizione. Al vertice ora c'è Hamilton. Alla prossima.

Se vuoi aggiornamenti su F1, GP DI CINA: VINCE LA MERCEDES DI ROSBERG inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 16 aprile 2012

Vedi anche

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

DIRETTA F.1 GP di Abu Dhabi: Rosberg è Campione del Mondo

Grande battaglia ad Abu Dhabi, ognuno gioca le sue carte, ma Rosberg si aggiudica il Campionato. Strepitoso Vettel!

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

F.1 GP di Abu Dhabi, QUALIFICHE: Lewis accelera, Nico lo marca

Altra pole di Hamilton, ma Nico continua ad amministrare. Giro capolavoro di Ricciardo, Kimi ancora meglio di Vettel.