GP della Malesia: Hamilton domina le libere

Il pilota McLaren si mette dietro uno Schumi in gran forma e il suo compagno di squadra Jenson Button.

McLaren MP4-27 2012

Altre foto »

Se qualcuno aveva dei dubbi sulle potenzialità della McLaren su un circuito diverso da quello del primo ruond del mondiale 2012, Lewis Hamilton gli ha chiarito la situazione dominando entrambe le sessioni di prove libere del GP della Malesia. Una prestazione che la dice lunga sullo stato di forma della monoposto di Woking e sulle sue ambizioni per i titoli piloti e costruttori.

Nella seconda sessione di prove libere Hamilton ha chiuso i giochi facendo segnare un tempo di 1'38"172, dietro di lui, a poco più di 3 decimi, troviamo un sempreverde Michael Schumcher che sembra aver trovato il giusto feeling con la sua Mercedes: altro che pilota finito! Staccato di un niente dal tedesco, in terza posizione, segnaliamo un consistente Jenson Button che, almeno per ora, deve accontentarsi di rimanere dietro al suo compagno di team. Tanto per chiarire le gerarchie attuali, almeno in prova, Rosberg ha chiuso in quarta posizione.

Mancano all'appello Ferrari e Red Bull, che sono dietro, con Alonso in sesta posizione e Webber e Vettel rispettivamente in settima e decima posizione, ma almeno loro hanno girato in configurazione gara. E Massa? Il pilota brasiliano è ancora in crisi profonda e non riesce a fare meglio del sedicesimo tempo, una prestazione che lascia perplessi e getta ancora più dubbi sul suo futuro in Ferrari.

Se vuoi aggiornamenti su GP DELLA MALESIA: HAMILTON DOMINA LE LIBERE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 23 marzo 2012

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.