Formula 1: Rosberg trionfa a Montmelò

Il pilota tedesco precede Hamilton e Vettel e si rilancia nel mondiale

 

 

L'aveva detto ai microfoni di Sky Sport: "conquistare la pole position e la vittoria in Spagna non sarebbe male"; così, Nico Rosberg ha salutato la compagnia sin dalla prima curva ed ha mantenuto la promessa. Il pilota teutonico ha messo in riga Hamilton per la prima volta in stagione ed ha riaperto i giochi per il mondiale.

Infatti, Lewis, forse distratto dalle voci di mercato e dai troppi viaggi durante la pausa del circus, non è riuscito ad impensierire Nico per tutto il weekend ed ha dovuto accontentarsi del secondo gradino del podio, peraltro festeggiato in maniera accigliata.

In effetti, il campione del mondo, superato in partenza da Vettel, ha perso metà gara dietro il pilota della Ferrari, e solo dopo la seconda sosta è riuscito a sprigionare il suo reale potenziale, ma ormai era troppo tardi, ed il compagno di squadra aveva preso un margine troppo grande da colmare.

Vettel invece,  ha marcato ad uomo Hamilton, modificando la strategia per rimanere davanti al pilota inglese dopo la prima sosta ai box, ma poi nella seconda, il campione del mondo in carica aveva accumulato troppo vantaggio, e così non c'è stato verso di continuare a lottare per il secondo posto. Quindi Vettel è tornato sul podio, dopo la sua assenza dalle posizioni di vertice in Bahrain, ma in terza posizione, e con la consapevolezza che non avrebbe potuto fare di meglio.

Troppo forti queste Mercedes, troppo veloci, al punto che in Spagna in gap sembra essere cresciuto, e la lotta per il mondiale rischia di diventare una questione tra Hamilton e Rosberg. Le Ferrari hanno fatto tutto quello che era in loro potere, e Raikkonen non è andato oltre la quinta posizione, visto che ha dovuto fare i conti con Bottas nel finale di gara, e non è riuscito a superarlo.

Le Williams sono vicine alle Ferrari, e se Bottas ha preceduto Raikkonen sul traguardo, Massa è arrivato sesto, e in futuro più che pensare alle Mercedes, a Maranello dovranno guardarsi le spalle.

Tra le altre monoposto giunte nelle prime 10 posizioni troviamo quella di Ricciardo, settimo, di Grosjean, che ha maturato una buona ottava posizione, e di Sainz, che è riuscito a stare davanti a Kvyat dopo un sorpasso duro nel finale.

Weekend da dimenticare per Alonso, costretto a parcheggiare la sua McLaren ai box per dei problemi ai freni e a salutare la gara di casa senza nemmeno la soddisfazione di aver tagliato il traguardo.

 

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 08 maggio 2015

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes Generation EQ Concept, il futuro elettrico passa da Parigi
Concept

Mercedes Generation EQ Concept, il futuro elettrico passa da Parigi

La Mercedes Generation EQ Concept anticipa il nuovo brand ecosostenibile e futuristico della Casa di Stoccarda.

Mercedes Classe E All Terrain: si svela al Salone di Parigi 2016
Eventi

Mercedes Classe E All Terrain: si svela al Salone di Parigi 2016

Inedita edizione offroad di Classe E SW, la nuova Classe E All Terrain presenta dettagli estetici e tecnici improntati al fuoristrada non impegnativo.

Mercedes-Maybach S 600 Pullman Guard: la limousine è blindata
Anteprime

Mercedes-Maybach S 600 Pullman Guard: la limousine è blindata

La versione di altissima gamma per Classe S che aggiorna i sistemi di blindatura sarà presentata a Parigi. Il prezzo parte da 1.400.000 euro.