Rally d'Italia: dal 2012 si correrà in Sicilia

L'ACI ha deciso di trasferire in Sicilia l'appuntamento italiano con il WRC, che si correrà sulle strade della Targa Florio.

Loeb e Citroën campioni del Mondo

Altre foto »

Dalla Sardegna alla Sicilia, da un'isola del Mediterraneo all'altra: è questo il passaggio che è destinato a compiere il Rally d'Italia nel World Rally Championship del prossimo anno. A rendere nota la novità e stato in questi giorni l'Automobile Club d'Italia, il cui Comitato Esecutivo ha stabilito il trasferimento dell'unica tappa italiana del mondiale rally in Sicilia dal 2012.

Il Rally d'Italia si terrà così dal 18 al 21 ottobre 2012 sulle strade della Targa Florio lasciando la Costa Smeralda, che dalla stagione 2004 era subentrata a Sanremo per quanto riguarda la tappa italiana del Wrc ma che non è mai riuscita ad attirare l'amore degli appassionati, aprendo diverse polemiche legate soprattutto ad alcune questioni puramente economiche con i fondi promessi ma mai arrivati dalla Regione Sardegna.

La prova, che si chiamerà ufficialmente WRC Italia Sicilia Targa Florio, vedrà così le strade della storica Targa Florio diventare protagoniste delle sfide con il cronometro di Loeb e compagni, con delle prove speciali che, secondo le indiscrezioni, dovrebbero contemplare un misto di terra e asfalto, andando a ricreare gli scenari che resero famoso il rally di Sanremo qualche anno fa.

Se vuoi aggiornamenti su RALLY D'ITALIA: DAL 2012 SI CORRERÀ IN SICILIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 21 novembre 2011

Vedi anche

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Il Mini Challenge 2017 porta in dote una serie di novità e viene celebrato con il debutto di una Mini a tiratura limitata di sei esemplari.

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

La Rossa è stata superiore in tutto, in velocità e in gestione di gara. Hamilton grande sconfitto, Bottas eletto "secondo". Male le Red Bull.

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

Comandano i soliti tre top team: si battagliano a suon di millesimi, ma il risultato non cambia. In gara sarà ancora una super sfida per la vittoria.