F1: la Mercedes ingaggia Aldo Costa

L’ingegnere proveniente da Maranello sarà uno dei punti fermi nello staff della Stella a Tre Punte.

Mercedes GP W02

Altre foto »

E' ufficiale: Aldo Costa è stato ingaggiato dalla Mercedes. Colui che in Ferrari è stato ritenuto il responsabile degli insuccessi della F150th è stato scelto da Ross Brawn per potenziare la sua squadra. Una decisione che porta interrogativi e suscita curiosità in chiave futura.

L'ingegnere che ha lavorato in Ferrari per anni ed ha scalato le posizioni all'interno del team fino ad arrivare ad essere il capo progetto di una monoposto. E' stato caricato di responsabilità eccessive alla luce degli insuccessi del 2011 ed è risultato il capro espiatorio, la vittima da sacrificare, per salvare l'onore di Maranello. Se ne è accorto Ross Brawn, che da bravo manager, ha colto l'occasione per portare nella sua squadra un uomo che ha lavorato alacremente ai tempi in cui Schumi vinceva a mani basse con la Ferrari, e che ha in dote tanti segreti del team italiano.

D'altra parte, dopo il processo mediatico, i tempi per un divorzio tra Costa e la Ferrari erano maturi e l'ingegnere parmense, transitando in Mercedes, porta lustro all'Italia e incrementa l'apprezzamento dei nostri connazionali nei team stranieri.

Se vuoi aggiornamenti su F1: LA MERCEDES INGAGGIA ALDO COSTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 30 settembre 2011

Vedi anche

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Mini Challenge 2017: tutte le novità del campionato monomarca

Il Mini Challenge 2017 porta in dote una serie di novità e viene celebrato con il debutto di una Mini a tiratura limitata di sei esemplari.

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

DIRETTA GP del Bahrain: la Ferrari vince ancora

La Rossa è stata superiore in tutto, in velocità e in gestione di gara. Hamilton grande sconfitto, Bottas eletto "secondo". Male le Red Bull.

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

GP del Bahrain, qualifiche: pole position con sorpresa

Comandano i soliti tre top team: si battagliano a suon di millesimi, ma il risultato non cambia. In gara sarà ancora una super sfida per la vittoria.