Gianni Morbidelli si aggiudica la seconda stagione della Speedcar Series

Mentre la Ferrari arrancava, in Bahrain l'ex Gianni Morbidelli vinceva il titolo 2009 della Speedcar Series

L'inno di Mameli ha risuonato a lungo contro le desolate tribune del circuito di Al Sakhir, proprio mentre il presidente Montezemolo faceva il suo ingresso al box della Ferrari. Chissà se il buon Luca si è reso conto che era per un ex pilota della Ferrari, che corre per una squadra italiana.  

L'inno era per Tonio Liuzzi, vincitore di gara due, ma soprattutto per Gianni Morbidelli, che con un saggio quinto posto si è aggiudicato il campionato Speedcar Series e un buon assegno di 500 mila dollari. Un successo meritato e sudato quello del pesarese, che ha dovuto difendersi dagli attacchi di un altro ex pilota di F.1, Johnny Herbert, che lo seguiva da vicino.

In gara uno era proprio l'inglesino a vincere davanti a Frentzen e Liuzzi, mentre Thomas Biagi, classificatosi ottavo, per lo speciale regolamento del campionato partiva in pole position per gara due. In gara due proprio Biagi, compagno di squadra (Palm Racing) di Morbidelli ha condotto per una buona mezz'ora, prima di lasciare il comando a Liuzzi per un decadimento dei pneumatici.

Herbert, staccato di un sol punto da Morbidelli, incappava in un incidente alla prima curva tamponato dal debuttante Azzam, ed era costretto ad inseguire. Morbidelli, solitamente tra i protagonisti, ha faticato molto in questa gara, ma è riuscito lo stesso a concludere al quinto posto, di pochi secondi davanti ad Herbert, ed aggiudicarsi in titolo.

Si chiude così, con un campione italiano, il secondo campionato Speedcar degli Emirati Arabi, che si è corso con le speciali stock car realizzate negli USA appositamente per questa serie. E gli italiani, ancora una volta, non hanno certo sfigurato...

Se vuoi aggiornamenti su GIANNI MORBIDELLI SI AGGIUDICA LA SECONDA STAGIONE DELLA SPEEDCAR SERIES inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 28 aprile 2009

Vedi anche

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

Domenica a Melbourne si inizia a fare sul serio con la prima gara del 2017

Rally: in Messico vince la Citroen

Rally: in Messico vince la Citroen

Kris Meeke è il re del Sud America ma Ogier diventa leader del mondiale con il secondo posto

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

Avvincente testa a testa Ferrari – Mercedes: dopo la leadership mattutina di Hamilton, è Raikkonen il più veloce nella seconda giornata di prove.