F1: la Red Bull prova le strade sterrate del Texas

Durante una esibizione nel Texas, che nel 2012 ospiterà il GP degli Usa, David Coulthard ha corso un'improbabile gara su sterrato con la sua Red Bull.

Una Red Bull in corsa sullo sterrato

Altre foto »

Anche se il circuito che dovrebbe ospitare il Gran Premio di Formula 1 nel 2012 non è ancora stato terminato, il team della Red Bull ha comunque voluto portare ad Austin, in Texas, una delle proprio monoposto. Vedendo l'esibizione del pilota scozzese David Coulthard sembrava che in palio ci fosse proprio il podio e che attorno ci fossero realmente le altre auto.

L'evento, che doveva svolgersi soltanto sulle strade asfaltate del centro città, ha avuto un fuori programma quando il vincitore di 13 GP ha spiazzato gli organizzatori chiedendo di poter guidare la monoposto anche sulle strade attorno alla capitale texana, sfiorando dei ranch sotto lo sguardo attonito dei presenti.

In alcuni momenti, sembrava più di assistere a un rally che a una prova di una Red Bull da Formula 1, visto che sono state percorse strade sterrate nella zona del futuro circuito che, salvo sorprese, riporterà negli Stati Uniti la massima competizione automobilistica mondiale dopo un'assenza di 5 anni: l'ultima volta, infatti, fu nel 2007. Si corse a Indianapolis e vinse il britannico Lewis Hamilton su McLaren.

Se vuoi aggiornamenti su F1: LA RED BULL PROVA LE STRADE STERRATE DEL TEXAS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 25 agosto 2011

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.