Lamborghini punta al mercato cinese

La Lamborghini Murciélago LP 670-4 presentata al Salone di Shanghai e intanto nasce un nuovo showroom nella provincia del Sichuan

Lamborghini punta al mercato cinese

di Redazione

21 aprile 2009

La Lamborghini Murciélago LP 670-4 presentata al Salone di Shanghai e intanto nasce un nuovo showroom nella provincia del Sichuan

.

Investire sui mercati emergenti per far fronte alla crisi: è questa la parola d’ordine per tanti costruttori di automobili. Non poteva essere da meno Lamborghini che al prossimo Salone di Shanghai presenterà in anteprima per il mercato cinese la nuova Murciélago LP 670-4 SuperVeloce, presentazione che avviene in concomitanza con l’apertura del quarto showroom Lamborghini in Cina.

“La Cina – ha precisato Stephan Winkelmann, presidente e amministratore delegato di Lamborghini – rappresenta per noi un mercato sempre più importante, un mercato in cui il nostro marchio gode di grande potere attrattivo e risulta ben radicato. La nostra strategia di sviluppo prosegue così sulla scia già tracciata dall’apertura, lo scorso anno, della filiale Lamborhini China. Ecco spiegato il perché della nostra presenza al Salone di Shanghai e l’apertura del nuovo showroom”.

Così, dopo le concessionarie aperte a Shanghai, Pechino e Guangzhou, il nuovo showroom sorgerà a Chengdu, nella provincia del Sichuan, grazie alla collaborazione del distributore Chengdu Sanhe Enterprise Group.

“Si tratta di un investimento di importanza fondamentale – ha affermato entusiasta Zongmin Huang, presidente del gruppo Sanhe –, siamo molto felici di rappresentare un marchio prestigioso come Lamborghini”. Inoltre, nel piano di sviluppo di Lamborghini sono in cantiere altri tre showroom: a Hangzhou, a Xiamen e a Shenzen.

A conferma di quanto dichiarato da Winkelmann e Huang ci sono i numeri: esclusa Hong Kong, Lamborghini ha venduto in Cina 72 vetture nel 2008, facendo segnare un incoraggiante +152% rispetto alle 28 unità del 2007.

No votes yet.
Please wait...