McLaren sarà un costruttore indipendente nel 2011

Fra due anni nascerà la McLaren Automotive, il nuovo marchio di vetture stradali. Sarà guidata da Ron Dennis e produrrà supersportive

McLaren sarà un costruttore indipendente nel 2011

Tutto su: McLaren

di Francesco Giorgi

16 aprile 2009

Fra due anni nascerà la McLaren Automotive, il nuovo marchio di vetture stradali. Sarà guidata da Ron Dennis e produrrà supersportive

.

Dopo la McLaren F1, la super sportiva prodotta fra il 1993 e il 1998, e la Mercedes-Benz SLR McLaren, presto vedremo su strada nuovi modelli creati dalla factory inglese.

E sì, perché l’azienda di Woking nel Surrey, tramite il Presidente del Gruppo, Ron Dennis, questa mattina in una conferenza stampa ha annunciato un vasto piano di ristrutturazione aziendale.

Un progetto, iniziato da un paio d’anni, che secondo Dennis porterà allo sviluppo di una nuova gamma di vetture sportive per il 2011, rendendo di fatto la McLaren Automotive, azienda che fa parte del Gruppo McLaren, un costruttore indipendente. E questo entro la fine del 2009.

La McLaren Automotive vedrà proprio Ron Dennis nel ruolo di Presidente esecutivo, un ruolo che, in pratica, replicherebbe ciò che è stato il suo incarico nel team di F1, “ceduto” lo scorso 16 Gennaio a Martin Whitmarsh. Il quale, dal canto suo, diventerà Responsabile delle attività di McLaren Racing, oltre a mantenere il suo ruolo di numero uno della squadra Vodafone McLaren Mercedes.

E questa è la prima notizia emersa oggi alla conferenza stampa.  La seconda news riguarda Richard Lapthorne, che dal 1 Giugno diventerà il numero due di Ron Dennis e di Whitmarsh.

L’intento iniziale della McLaren Automotive è chiaro: raggranellare nuovo capitale azionario da aggiungere agli investimenti attuali per completare il programma di sviluppo delle nuove vetture.

Per questo, le operazioni vedranno la consulenza finanziaria del Crédit Suisse. Oltre ad una nuova immagine per il Gruppo, Ron Dennis è dell’avviso che “Grazie ad un investimento ulteriore di 250 milioni di sterline, diverse proposte per la localizzazione di un nuovo stabilimento McLaren in Gran Bretagna e la possibilità di impiegare fino a 800 muovi lavoratori qualificati, l’espansione di McLaren Automotive potrà rappresentare un investimento molto importante nell’industria motoristica nazionale”.

Le strade si divideranno, dunque, di fatto. Il Gruppo McLaren (che comprende, oltre alla McLaren Automotive, anche McLaren Racing, McLaren Marketing, McLaren Electronic Systems, McLaren Applied Technologies e Absolute Taste), e che appartiene a una joint venture fra Gruppo Daimler (Mercedes-Benz) al 40 per cento, Bahraini Mumtalakat Holding Company al 30 per cento, Tag Group (Mansour Ojjeh) al 15 per cento e lo stesso Ron Dennis al restante 15 per cento, resterà specializzato nello sviluppo della F1.  Alle vetture stradali, ci penserà McLaren Automotive.