Giappone: il sisma fa crollare la produzione a marzo

Il sisma che ha colpito il Giappone ha causato un crollo della produzione di autoveicoli, ma a risentirne è stato anche l'export.

Giappone: fabbrica vernice colpita dal terremoto

Altre foto »

Gli effetti del sisma che ha colpito il Giappone più di un mese fa si è fatto sentire pesantemente anche sull'industria dell'auto, con effetti non certo positivi che hanno influito parecchio sulla produzioneper i vari marchi automobilistici del paese.

Secondo i dati pubblicati a Tokyo dall'Associazione nazionale di produttori d'auto, la JAMA, nel mese di marzo la produzione di autoveicoli è crollata del 57,3% rispetto allo stesso mese del 2010 a causa della chiusura degli stabilimenti del paese nei giorni successivi al sisma e relativo tsunami.

In totale, a marzo sono state prodotte in Giappone 404.039 vetture, con un calo generalizzato che si è attestato in un -62,9% per Honda, con 34.754 esemplari assemblati, -62,7% di Toyota, fermatasi a 129.491 unità, e il -52,4% di Nissan, dai cui stabilimenti sono usciti 47.590 autovetture. Ad essere fortemente penalizzata non è stata però solamente la produzione, ma a subire brusco crollo è stato anche l'export, che a marzo è calato del 26,1% arrivando a 312.478 unità complessive.

Note positive sono invece arrivate dal bilancio dell'anno fiscale 2010 chiuso il 31 marzo: in questo caso le case giapponesi hanno notato un incremento della produzione dell'1,5% rispetto all'anno precedente, arrivando a 8.993.975 vetture, con Nissan sugli scudi (+4,6%) e Honda che ha chiuso con +1,2%, mentre Toyota ha visto diminuire la produzione del 6,3%.

Se vuoi aggiornamenti su GIAPPONE: IL SISMA FA CROLLARE LA PRODUZIONE A MARZO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 28 aprile 2011

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.