Land Rover Freelander a quota 250.000

Land Rover celebra il record di produzione del fuoristrada Freelander, le cui vendite sono cresciute del 20% nell’ultimo anno.

Land Rover Freelander a quota 250.000

Tutto su: Land Rover Freelander

di Lorenzo Stracquadanio

01 aprile 2011

Land Rover celebra il record di produzione del fuoristrada Freelander, le cui vendite sono cresciute del 20% nell’ultimo anno.

È uscito dalle catene di montaggio dell’impianto di Halewood, nel Merseyside (Gran Bretagna) l’esemplare numero 250.000 del Land Rover Freelander, fuoristrada britannico giunto alla sua seconda generazione che ha debuttato nel 2007. Per la precisione, l’esemplare che segna il record per il celebre marchio è stato un Freelander 2.2 litri TD4 Diesel GS di colore Fuji White, finito di assemblare il 28 marzo scorso è finito nelle mani di un cliente scozzese.

Il piccolo record messo a segno da Land Rover del resto fa il paio con un trend di vendite tutt’altro che negativo. Negli ultimi 11 mesi (nel periodo aprile 2010-febbraio 2011) infatti le immatricolazioni di questo modello sono cresciute del 22% rispetto allo stesso periodo di undici mesi tra il 2009 e il 2010. 

“Questo importante traguardo e l’incremento delle vendite della Freelander 2 sottolineano quanto sia importante questa vettura, non soltanto per Halewood, ma per l’economia locale e quella Britannica”, ha commentato con soddisfazione Richard Else, Halewood Operations Director del marchio che ha anche spiegato come circa il 70% dei Freelander prodotti negli impianti britannici sia in realtà destinato al mercato estero.

Il Freelander di seconda generazione è disponibile in motorizzazioni benzina e diesel: le seconde sono equipaggiate con motore 2.2 litri, nelle versioni TD4 da 150 cavalli e SD4 da 190 cavalli, al prezzo base di 29.750 euro chiavi in mano.