Segnali di ripresa, ma Marzo in calo per BMW

Soprattutto da Germania e Stati Uniti segnali positivi per la Casa dell’Elica spunta qualche segno positivo ma chiude a -21,2%

Segnali di ripresa, ma Marzo in calo per BMW

di Redazione

09 aprile 2009

Soprattutto da Germania e Stati Uniti segnali positivi per la Casa dell’Elica spunta qualche segno positivo ma chiude a -21,2%

.

Il mercato di BMW di Marzo ha subito una flessione, ma il Gruppo tedesco non perde l’ottimismo, grazie ad alcuni piccoli segnali giunti da mercati-chiave come la Germania e gli Stati Uniti.

La Casa dell’Elica, in Germania, ha fatto registrare dei dati superiori a quelli di altri mercati di alto volume. Sono stati consegnati 55.836 veicoli BMW (-13,1% su base annua e -1,1% su base mensile) mentre MINI è riuscita a spuntare un incoraggiante +26,2% grazie alla nuova Mini Cabrio e alle nuove motorizzazioni entrate a listino.

Bene anche la Serie 1 che ha aumentato le vendite dell’8,7% (7.079 veicoli venduti), così come la Serie 7 le cui consegne sono aumentate del 109,2% (617 unità vendute contro le 295 dell’anno precedente.

L’incremento delle vendite – ha dichiarato Ian Robertson, responsabile vendite e marketing BMW Group – è sintomo che il nostro sistema EfficientDynamics per ridurre costi ed emissioni inquinanti, va nella direzione del mercato“.

Gli USA sono il principale mercato per il Gruppo BMW dove, nello scorso mese di Marzo, le vendite sono calate del 24,2% per BMW e del 15,9% per MINI (una flessione minore rispetto al totale del mercato, calato del 37%), ma nel segmento premium BMW ha superato i concorrenti grazie alle 42.731 vetture vendute nel primo trimestre 2009, merito soprattutto dell’arrivo negli States della nuova Serie 7.

India, Cina e Brasile sono le nuove frontiere del mercato per BMW, zone in cui il Gruppo tedesco ha mantenuto i propri standard di crescita: nel primo trimestre 2009, +13,8% in Cina (16.580 unità), +15,1% in India (992 vetture) e +12,7%  (717 auto vendute) in Brasile. Lieve calo dello 0,6% in Russia.

In totale i risultati del Gruppo BMW (BMW, MINI e Rolls-Royce) nel primo trimestre del 2009 hanno fatto segnare un -21,2%, con le vendite scese a 277.264 veicoli contro i 351.787 dello stesso periodo 2008: nel dettaglio, BMW -20,5%, MINI -24,9% e Rolls-Royce -4,9%.

Solo nel mese di Marzo, il Gruppo ha consegnato 126.375 veicoli, il 17,2% in meno rispetto al marzo 2008: -17% per BMW, -18,5% per MINI e -17,6% per Rolls-Royce.