General Motors torna in utile e premia i dipendenti

Nel 2010, General Motors ha fatto registrate il primo utile dal 2004 (4,7 miliardi). E ai dipendenti concede un bonus di 3.000 dollari.

Chevrolet Volt, in Europa dal 2011

Altre foto »

Sembra proprio cambiato il vento per le Case automobilistiche statunitensi: dopo i risultati in crescita di Chrysler e Ford, anche General Motors fa tornare il sorriso ai vertici aziendali, ai dipendenti, ai sindacati, agli azionisti e, non ultimo, al governo Usa che è creditore dell'azienda del Michigan.

I dati resi noti oggi da Detroit mostrano che l'ultimo trimestre del 2010 si è chiuso con un utile di 510 milioni di dollari, rispetto a una perdita di 3,5 miliardi nello stesso periodo del 2009. E guardando all'intero anno appena concluso, i 4,7 miliardi di risultato netto sono ben al di sopra del rosso di 4,4 miliardi patito nel 2009. E quello dei 12  mesi appena trascorsi è il primo utile dal 2004.

Andare a trovare le cause è difficile e facile allo stesso tempo: si può sintetizzare dicendo che le cure di risanamento e il buon andamento del mercato siano stati i fattori principali.

Fra i più contenti sono forse gli azionisti, che hanno visto i loro titoli salire di valore, raggiungendo quota 2,89 dollari, trainati anche dal fatturato che nell'intero 2010 ha raggiunto quota 135,59 miliardi di dollari.

I buoni risultati verranno distribuiti anche ai dipendenti, che riceveranno in media un bonus di 3.000 dollari, inferiori ai 5.000 dollari concessi da Ford ma superiori ai 750 di Chrysler.

Se vuoi aggiornamenti su GENERAL MOTORS TORNA IN UTILE E PREMIA I DIPENDENTI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 24 febbraio 2011

Vedi anche

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.

Tesla: in borsa vale più di Ford

Tesla: in borsa vale più di Ford

Il mercato scommette sul Costruttore californiano di auto elettriche che con la futura Model3 promette di rivoluzionale il settore automotive.