Brasile: a gennaio crollano le vendite

I dati sulle vendite auto in Brasile mostrano un gennaio in forte calo rispetto a dicembre, ma in recupero su gennaio 2010.

Brasile: a gennaio crollano le vendite

di Andrea Barbieri Carones

08 febbraio 2011

I dati sulle vendite auto in Brasile mostrano un gennaio in forte calo rispetto a dicembre, ma in recupero su gennaio 2010.

Dopo essere diventato il quarto mercato automobilistico al mondo, in Brasile crollano le vendite di veicoli: confrontando i dati di gennaio con quelli dello mese di dicembre del 2010, si nota una diminuzione del 35,8% (quasi 245.000 contro oltre 381.000). Un po’ meglio alle cifre riferite alla produzione, che ha comunque segnato un meno 9,1%.

Le percentuali – che si riferiscono ai veicoli nuovi – sono state comunicate da Anfavea, l’associazione nazionale dei costruttori di veicoli a motore.

Come sempre, i dati vanno analizzati e vanno considerati in due direzioni: la prima è che il livello delle vendite di dicembre scorso fu il più alto mai registrato nella storia del paese.  La seconda e che le cifre di gennaio sono comunque in crescita del 14,8% rispetto a quelle dello stesso mese dell’anno scorso.[!BANNER]

In ogni caso, nulla è perduto visto la Anfavea prevede che in tutto il Brasile le immatricolazioni 2011 vadano a ritmo di samba e superino quelle dell’interno 2010: 3,69 contro 3,52 milioni.