USA: un gennaio positivo per le "big three"

A gennaio, volano le vendite statunitensi di General Motors, Chrysler e Ford. Bene anche Toyota e Honda.

Chevrolet Cruze

Altre foto »

Tutti e tre i principali marchi automobilistici americani, le celebri "big three" di Detroit, hanno chiuso il primo mese del 2011 con risultati positivi, in termini di vendite sul territorio degli Stati Uniti.

A dare la spinta maggiore ai dati di General Motors, che ha chiuso il primo mese dell'anno con il 22% in più rispetto allo stesso mese del 2010, sono state le Cruze che, a detta di molti concessionari, "non restano in esposizione che pochi giorni" vista l'alta richiesta che ha portato a 13.631 immatricolazioni solo per questo modello (178.896 quelle totali).

Se gennaio è tradizionalmente un mese freddo, le vendite in tutti gli Stati confederati sono state davvero "calde": Chrysler ha battuto tutti e ha chiuso a più 23% (70.118 auto), grazie anche alla "cura Marchionne", che ha previsto anche un bonus per i dipendenti.

Meno positiva Ford, che con I suoi 127.317 veicoli venduti ha registrato un più 13% con la Fusion che sale al primo posto tra i modelli presenti in listino (più 18% su gennaio 2010).

Se le americane ridono, le altre Case non piangono: Toyota, che nel 2010 ha attraversato un anno turbolento a causa dei continui richiami, a gennaio ha registrato un aumento del 17% nelle vendite statunitensi, battendo la rivale Honda che, come Ford, si è attestata al 13% in più.

Continuando di questo passo, gli esperti prevedono che nel 2011 saranno vendute negli Usa circa 12,7 milioni di veicoli.

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su USA: UN GENNAIO POSITIVO PER LE "BIG THREE" inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 02 febbraio 2011

Vedi anche

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.

Tesla: in borsa vale più di Ford

Tesla: in borsa vale più di Ford

Il mercato scommette sul Costruttore californiano di auto elettriche che con la futura Model3 promette di rivoluzionale il settore automotive.