Unrae: aumentano i diesel, ma calano le bi-fuel

Nel 2010 c’è stato un calo di vendite di auto a gas e un aumento di quelli a gasolio. I dati arrivano da Unrae.

Unrae: aumentano i diesel, ma calano le bi-fuel

di Andrea Barbieri Carones

18 gennaio 2011

Nel 2010 c’è stato un calo di vendite di auto a gas e un aumento di quelli a gasolio. I dati arrivano da Unrae.

Diminuiscono le auto a metano e aumentano quelle alimentate a gasolio. I dati provengono da Unrae, l’associazione che unisce i rappresentanti delle Case automobilistiche straniere in Italia, la quale ha riscontrato che nel 2010 le auto diesel sono passate dal 41,8% del totale del 2009 al 45,9% dello scorso anno, con punte del 49,7% (praticamente la metà) nel solo mese di dicembre, anticipando quindi un andamento che è probabile continuerà del 2011.

La crescita del numero di questo tipo di auto è stata parallela alla diminuzione delle vetture bi-fuel benzina GPL o metano, la cui quota di mercato è scesa al 17,6% a causa soprattutto del calo dei veicoli venduti ai privati, compensati in parte dall’aumento di quelli ceduti alle aziende o al noleggio.

La mancanza di ecoincentivi statali ha provocato poi la diminuzione delle vendite di auto di segmento A, dominato ancora dalla Fiat Panda, mentre non ha inciso molto sul segmento B dove la Fiat Punto la fa da padrona. Bene invece il segmento C, guidato dalla VW Golf. Stabili, invece, i segmenti superiori D, E ed F, in cui le auto più vendute con alimentazione a gas sono, rispettivamente, la Audi A4, la Mercedes Classe E e la Porsche 911.[!BANNER]

Positive le vendite dei crossover a gas (con raddoppio della quota di mercato) e monovolume, trend stabile per i fuoristrada e diminuzione per le berline e soprattutto per i minivan piccoli che hanno perduto il 22,4%.