UE: mercato auto in calo nel 2010

Mercato in calo nei paesi dell'UE, con il 2010 che si conferma un anno difficile e previsioni difficili sull'andamento dei prossimi mesi.

Il 2010 si conferma un anno difficile per il mercato automobilistico. Dopo il trend al ribasso che è stata praticamente una costante dell'anno appena concluso, anche il mese di dicembre ha fatto registrare un calo, come evidenziano i numeri di Acea appena diffusi dall'Anfia.

L'ultimo mese dell'anno le immatricolazioni complessive in Europa sono state 1.048.378 unità, con un calo del 2,7% rispetto al numero ai numeri registrati nello stesso mese del 2009, portando così il saldo negativo dell'intero anno a -4,9%, con 13.785.598 unità immatricolate.

Il trend al ribasso è comunque generalizzato, tanto che, considerando i primi cinque mercati UE comprensivi dell'area EFTA1, solamente Gran Bretagna e Spagna hanno chiuso con un numero positivo, mentre ha fatto peggio di tutti la Germania, dove il segno meno ha preceduto un numero in doppia cifra. Sono riusciti a contenere i danni, invece, Italia e Francia, pur mostrando comunque tutte le difficoltà del momento.

In dettaglio, il mercato dell'auto nel nostro Paese ha fatto segnare a dicembre una caduta del -21,7% rispetto a dicembre 2009, corrispondente a 130.319 immatricolazioni complessive. In calo del 9,2% il dato relativo alle vendite su base annuale, con il totale di esemplari venduti in Italia nel 2010 che ammonta a 1.960.282 unità complessive.

Se vuoi aggiornamenti su UE: MERCATO AUTO IN CALO NEL 2010 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 14 gennaio 2011

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.