Mercato auto 2017: Volkswagen si conferma leader mondiale

Volkswagen conferma la leadership nelle vendite mondiali durante il 2017, tenendo alle sue spalle Toyota e Renault-Nissan. Scende Kia-Hyundai, mentre crescita esponenziale per Geely Group.

Mercato auto 2017: Volkswagen si conferma leader mondiale

di Tommaso Giacomelli

09 gennaio 2018

Il colosso tedesco dell’automobile Volkswagen si conferma leader nelle vendite mondiali del mercato auto 2017. Nonostante lo scandalo Dieselgate, la Casa di Wolfsburg viaggia a vele spiegate riscuotendo enorme successo ad ogni latitudine. Questo risultato è frutto anche dell’apporto dei vari marchi che compongono questo Gruppo come Audi, Seat, Skoda, Porsche, Bentley, Lamborghini, Bugatti, oltre ai veicoli commerciali di VW. Il totale delle vendite del Gruppo VW è stato di 10.413.455 veicoli nel corso dei dodici mesi del 2017, ben 3,9% in più rispetto all’annata 2016. Al secondo posto c’è il gruppo Toyota composta dai marchi Toyota, Lexus, Hino e Daihatsu che ha venduto 249.654 unità in meno rispetto ai tedeschi.

Sul podio sale anche il Gruppo franco-giapponese composto da Renault-Nissan e Mitsubishi (recentemente acquisita) che ha concluso l’anno con 10.117.402 di auto vendute, che valgono un segno positivo del 6,3% rispetto al 2016. Al quarto posto si assesta un gruppo che ha fatto notevoli passi indietro rispetto ai dodici mesi precedenti, ed è Kia-Hyundai che fa segnare un segno negativo del 8,3% con 7.280.054 di auto vendute. Dietro al duo coreano ci sono i due giganti dell’auto statunitensi General Motors e Ford, che hanno chiuso rispettivamente con un +0,5% e -1,4% rispetto al 2016. Cresce Honda con un +8,3% rispetto ai dodici mesi precedenti per merito dei 5.259.185 di veicoli venduti. A completare la top ten ci sono FCA con 4.863.291 di auto e +1,8%, PSA 4.161.389 auto e -2,7%, e Suzuki con 3.148.930 auto e un importante segno positivo del +11,1%.

Fuori dalla Top Ten ci sono Daimler (Mercedes-Benz e Smart) e BMW (con Mini e Rolls-Royce) che sono comunque in crescita. I tedeschi di Stoccarda hanno aumentato le loro vendite del 8,9% rispetto al 2016, quelli di Monaco di Baviera invece si sono fermati ad +3,2%. La crescita più esponenziale l’ha compiuta la cinese Geely Gruop, che possiede tra le altre anche Volvo e Lotus, che è cresciuta del 35% rispetto al 2016 con un totale di 1.922.769 di unità vendute.