Opel Insignia a gonfie vele

In periodo di tagli e riduzione dei turni di lavoro la Opel Insignia fa eccezione. Per soddisfare la richiesta un turno in più a Russelsheim

Opel Insignia a gonfie vele

di Redazione

13 marzo 2009

In periodo di tagli e riduzione dei turni di lavoro la Opel Insignia fa eccezione. Per soddisfare la richiesta un turno in più a Russelsheim

.

Finalmente una buona notizia per la Opel, la Casa tedesca (del Gruppo americano General Motors) in grave crisi, cui ancora non sono arrivati gli aiuti statali.

Dopo pochi mesi dalla presentazione della nuova Opel Insignia, il Costruttore ha già ricevuto oltre 75.000 prenotazioni in Europa. Sorpresa: si deve lavorare di più per soddisfare la domanda di Insignia. Ecco allora che direzione e sindacati dello stabilimento di Rüsselsheim hanno concordato di inserire un turno di lavoro nella giornata di sabato, con il “patto” che dovrebbe avere inizio dal prossimo mese di maggio.

Non soltanto: si tratta di uno sforzo produttivo ulteriore, visto che va ad aggiungersi ai due turni di lavoro supplementari già introdotti a marzo 2009.

Nei primi sette giorni lavorativi di marzo, i concessionari tedeschi hanno venduto 18.000 Opel contro le 7.200 dello stesso periodo del 2008. E nelle prime dieci settimane del 2009, Opel ha già consegnato in Germania 90.000 automobili: una volta e mezzo rispetto agli stessi giorni del 2008.

Per giunta, siamo di fronte a ordini europei che non includono ancora il lancio di Insignia su mercati come l’Italia, dove la vettura potrebbe raccogliere altri consensi. Infatti, da noi la commercializzazione della nuova Opel partirà il fine settimana del 14 e 15 marzo: 191 concessionari mostreranno la vettura. I prezzi vanno dai 25.000 euro per la 1.6 Turbo berlina ai 31.000 euro per la station 2.0 T 4×4.

Al successo dell’Auto dell’anno, stanno contribuendo sia la linea particolare (una berlina quasi coupé) sia la qualità della macchina (le dotazioni di serie sono molto ricche e tecnologiche) sia le operazioni di marketing: vedi il lancio della vettura nell’autunno del 2008, dopo la scenografica presentazione al Salone di Londra, dov’è stata calata dal cielo per mezzo di un elicottero.

No votes yet.
Please wait...