Volano le vendite cinesi di Lamborghini

Le auto Lamborghini sono sempre più vendute in Cina (più 200%) e in tutta l'Asia pacifica, nonostante un calo a livello mondiale (meno 18%)

Le Lamborghini piacciono soprattutto ai cinesi, che grazie a un incremento del 200% negli ordini fanno balzare il mercato del paese al secondo posto fra quelli dell'azienda di Sant'Agata Bolognese: da 26 auto del primo semestre 2009 si è passati alle 86 dello stesso periodo di quest'anno.

In realtà è l'intero mercato asiatico e del sud Pacifico (che è passato da una quota di mercato del 15,8 a una del 34%) a far registrare un aumento di consegne e a temperare il calo generale del 18%: se nel primo semestre del 2009 le auto vendute furono 825, nello stesso periodo di quest'anno sono scese a 674. Su livello differenti, invece, il fatturato, che grazie all'altalenare del valore dell'euro, è calato solo del 2,6% fino a 152,9 milioni di euro.

Sempre considerando il paese della Grande Muraglia, la crescita ha portato Lamborghini ad avvicinarsi alle vendite della rivale e vicina di casa Ferrari, che ha sua volta ha registrato un trend di crescita vicino al 50% segno che le auto di lusso e le auto muscolose stanno prendendo piede anche nel Sol Levante, cosa che farà cambiare le strategie di marketing di questi mitici marchi dell'auto made in Italy.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 04 agosto 2010

Altro su Lamborghini

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro
Anteprime

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro

Sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, Lamborghini svela la versione a trazione posteriore della Huracan Spyder.

Lamborghini Huracan: tuning by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan: tuning by DMC

Body Kit in carbonio e 20 CV in più nel motore

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?
Anteprime

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?

La Casa di Sant’Agata bolognese potrebbe svelare al Salone americano una variante ancora più estrema della Huracan.