Cessione Volvo a Geely: via libera della Ue

La Commissione della Ue ha dato il via libera alla cessione di Volvo ai cinesi di Geely. Nessun pregiudizio alla libera concorrenza

Cessione Volvo a Geely: via libera della Ue

di Andrea Barbieri Carones

08 luglio 2010

La Commissione della Ue ha dato il via libera alla cessione di Volvo ai cinesi di Geely. Nessun pregiudizio alla libera concorrenza

Semaforo verde da parte della Commissione europea all’acquisto di Volvo auto da parte della cinese Geely e del fondo di investimenti Daquing. La cessione, come noto, è avvenuta sulla base di 1,8 miliardi di dollari che sono andati nelle casse di Ford, proprietario del brand svedese dal 1999.

L’analisi effettuata dalla Commissione ha infatti dimostrato che “l’operazione non ostacola in maniera significativa la libera concorrenza nel mercato unico europeo, dato che l’azienda cinese praticamente non vende un numero significativo di auto nel Vecchio Continente”.

La presenza limitata di Volvo nel settore dei pezzi di ricambio non permetterebbe alla nuova realtà scandinavo-cinese di escludere altri concorrenti sul mercato.

Questa decisione di Buxelles che dà il via libera, tuttavia, non ne pregiudica altre prese nel caso ci siano aiuti di stato che dovessero riguardare Volvo e Geely. Gli acquirenti cinesi, fra l’altro, hanno già manifestato l’intenzione di investire ulteriori 900 milioni di dollari per espandere la produzione e far tornare Volvo agli utili.