Febbraio “positivo” per Subaru USA

Nonostante la crisi la filiale nord americana ha incrementato le vendite del 4% rispetto allo stesso mese del 2008. Va forte la Forester

Febbraio “positivo” per Subaru USA

Tutto su: Subaru

di Francesco Giorgi

12 marzo 2009

Nonostante la crisi la filiale nord americana ha incrementato le vendite del 4% rispetto allo stesso mese del 2008. Va forte la Forester

.

Il mercato nord americano si conferma amante delle auto dagli occhi a mandorla. Dopo i dati delle scorse settimane che premiavano il volume di vendite dei costruttori coreani, ecco un altro segno positivo: Subaru USA ha annunciato un incremento di vendite, a Febbraio, del 4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Nel dettaglio, le unità vendute in un mese sono state 24.823, contro le 24.195 del Febbraio 2008. Il modello più gettonato è la Forester, che si conferma fra i bestseller della Casa delle Pleiadi: le vendite di febbraio, infatti, hanno registrato un incremento del 101 per cento rispetto a febbraio 2008 (per un totale di 5,978 vetture vendute; a febbraio 2008 erano state 2971).

“Nonostante l’attuale situazione dei mercati sia grave, siamo lieti di mantenere una posizione forte – commenta Tim Colbeck, vice presidente del Reparto vendite di Subaru America – Le nostre vetture rappresentano una ottima risorsa per i consumatori che, per le loro esigenze, desiderano auto eleganti e affidabili”.

Secondo i responsabili della filiale nord americana di Subaru, dunque, l’incremento delle vendite va visto nella fiducia che gli acquirenti ripongono nelle qualità delle vetture: “La richiesta cresce –sottolinea Thomas J. Doll, numero due di Subaru America – perché le nostre auto sono efficienti, divertenti da guidare e richiedono bassi costi di manutenzione. D’altro canto, è questo ciò che il mercato richiede: auto semplici, robuste e che mantengano il proprio valore”.