Lamborghini: “La ripresa arriverà nel 2011”

Parla il numero uno del marchio Stephan Winkelmann che fa la sua previsione: “La crescita sarà trainata dal mercato cinese”.

Lamborghini: "La ripresa arriverà nel 2011"

di Lorenzo Stracquadanio

08 giugno 2010

Parla il numero uno del marchio Stephan Winkelmann che fa la sua previsione: “La crescita sarà trainata dal mercato cinese”.

Lamborghini: “La ripresa arriverà nel 2011”

“Per il mercato delle auto sportive in generale, con i suoi alti e bassi, penso che dovremo attendere fino al 2012 prima di ritrovare i livelli del 2007/2008, ma per Lamborghini la ripresa arriverà nel 2011, grazie all’andamento più che positivo in Cina. Parola di Stephan Winkelmann, presidente e amministratore delegato di Automobili Lamborghini, che ha fatto la sua previsione in occasione del simposio sul lusso che si è svolto nei giorni scorsi a Parigi.

Il numero uno di Lamborghini ha precisato che nel 2010 le vendite del marchio di auto sportive rimarranno stabili, a fronte di una flessione dell’intero settore del lusso, penalizzato dalle “misure di austerità prese dai governi europei”. Secondo Winkelmann insomma Lamborghini riuscirà a “tenere botta” in una fase di transizione difficile per il mercato automobilistico che ancora non vede piena luce alla fine del tunnel della crisi.[!BANNER]

Una crisi che la Casa del Toro si prepara a fronteggiare da un lato attraverso l’ampliamento della gamma dei modelli – l’ultima in ordine di tempo la Gallardo LP 570-4 Superleggera – e dall’altro con l’inserimento di serie speciali. Il tutto sarà inoltre affiancato dal rafforzamento della rete distributiva e di assistenza.

In questo quadro di rilancio infine giocherà un ruolo fondamentale proprio il mercato cinese dove Lamborghini punta a incrementare la propria presenza passando dagli attuali 9 showroom a 12 entro la fine del 2010 – il prossimo 17 giugno verrà inaugurato il Lamborghini Centro Milano – con una previsione di vendite di 100 vetture contro le 80 del 2009.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...